Food photography tutorial

Come promesso, eccomi finalmente per parlarvi di come scatto le foto.
Ho ricevuto tante richieste di amici e lettori sul punto.

(fotocamera vintage di Ale)

 

Premesse:
– non sono una fotografa esperta, ma ho un marito che mi da consigli tecnici
– non ho attrezzature professional ma, col tempo, ho fatto piccoli acquisti
– non ho mai fotografato food (ho iniziato solo 1 anno fa), ma con il marito fotografiamo da sempre (quasi 15 anni)
– non mi ritengo affatto brava, anzi, spesso non sono contenta delle mie foto e guardo con ammirazione quelle degli altri
– ho una musa da sempre, che è Xiaolu ma, nel fotografare, cerco sempre uno stile mio.

 ****
The making of… A Thai Pianist 😉

Le mie impostazioni di base:

reflex su cavalletto, bilanciamento del bianco automatico, focus automatico, formato RAW (ma talvolta anche JPG, per non intasare la scheda SD).

Lente: ottica fissa 50mm 1.8 50mm 1.4 (Canon)
LIVE VIEW: attivato, cosi da vedere in anteprima l’uscita della foto e faccio tanti scatti, con sfondi e parametri diversi (DIAFRAMMA, ISO, VELOCITA’ DI SCATTO). 


Modalità di scatto: manuale

LUCE: laterale e/o controluce, ovvero:

Food photography tutorial

(Ore 16.00. In mansarda! E’ allo stato grezzo, lo so, ma c’è molta luce e possiamo farci di tutto! )

(NB qui il pittore voleva una inquadratura orizzontale per un suo quadro,
ma in food photo vanno molto le inquadrature verticali)

Per chi ha la Reflex:

Conoscere i concetti di DIAFRAMMA, ISO, VELOCITA’ DI SCATTO/ESPOSIZIONE è molto importante per poter iniziare a “giocare” con la reflex.

Io, a tutt’oggi, ripasso sempre le spiegazioni (in inglese) di Xiaolu.

In italiano, consiglio questi slideshare, oppure, in romanesco questi dello Zio Piero 🙂

Ques’ultimo ha fatto un bellissimo (e simpaticissimo) post che raccoglie un pò tutto, dalla composizione al fotoritocco e consigli utili anche per chi non ha la reflex: qui.

****

Qualche concetto (senza alcuna pretesa di esaustività):
1) Apertura diafamma (F): cioè la quantità di luce che passa nell’obiettivo
scala valori: F/1,8 – F/2,0 – F/4,0 – F/5,6 – F/8 – F/11 – F/16 – F/22
valore basso = ampia apertura –> tanta luce –>  tanta luminosità –> bassa profondità (cioè sfondo sfuocato, immagine a sx)
valore alto = poca apertura –> meno luce, luminosità ridotta –> alta profondità (nessun sfondo sfuocato, immagine a dx). 

(a sx: F 1.8, massima apertura, minor profondità, sfondo sfuocato
a dx: F 10, apertura ridotta, maggior profondità, sfondo non sfuocato)

2) ISO: cioè la sensibilità alla luce del sensore
scala valori: 50 – 100 – 200 – 400 – 800 – 1600 – 3200 – 4000 – 6400 – 12800
valore basso = maggior nitidezza (es. iso 100 di giorno, dove c’è luce)
valore alto = più luce all’immagine, ma minor nitidezza (es. iso 3200 la sera)

(a sx: ISO 100 (più nitida) – a dx: ISO 200 (più luminosa)
(tutte a parità di F 1.8 e VEL 1/100)



3) Tempi di scatto (1/sec): cioè il tempo per cui la luce viene impressa sul sensore (velocità di scatto)
scala valori: 1/15 – 1/30 – 1/60 – 1/125 – 1/250 – 1/500 – 1/1000 – 1/2000 – 1/4000
1/15 = bassissima velocità –> maggiore luce immagazzinata nell’immagine (ma meno nitida)
1/4000 = altissima velocità di scatto –> meno luce (ma più nitida)

(a sx: vel 1/100 (più chiara), al centro: vel 1/200 (meno chiara) – a dx: 1/500 (più scura ma più nitida)
(tutte a parità di F 1.8 e ISO 100)
***
 
Domanda da $1.000.000: E allora quali parametri scegliere? 
Quelli che ci danno il risultato che più ci piace! (fate tanti scatti e poi scegliete!)
Nel food, va molto l’effetto chiaro e luminoso, così:

 

(ISO 200, diaframma F 1.8, vel. di scatto 1/80 sec)

La Luce
Oltre ai parametri di cui sopra, altro elemento essenziale è la LUCE NELL’AMBIENTE.
Per me la luce naturale è tutto (perchè non ho luci artificiali). 
E cosi, quando scatto, in base alla luminosità a disposizione, imposto i valori di ISO-DIAFRAMMA-VELOCITA’, ma tenendo sempre sotto controllo l’istogramma. Infatti, non scatto mai senza verificare l’esposimetro che, per me, deve essere sempre sullo “0” (solo quando ho bisogno di una foto particolarmente luminosa, vado in leggera sovraesposizione, ma non più di +1).
Con tanta luce, è possibile scattare con velocità di otturatore altissima (per la massima nitidezza e effetto scuro senza perdere luminosità del soggetto/piatto, es. le mele rosse, foto #1, sotto).
E scatto sempre e solo dove c’è tanta luce: vicino ad una finestra. 
Prediligo l’interno perchè l’esterno (es. terrazza) talvolta mi crea ombre e colori scuri (causa muri o pareti colorati o grigi). 
Es: senza alcuna superficie riflettente sul lato opposto alla portafinestra (specchio o altro), ho tanta luce sul soggetto perchè esso riceve il riflesso bianco dei teli o lenzuolo):
(Eccomi! modalità live view, cambio e ricambio i parametri ma sempre VERIFICANDO L’ESPOSIMETRO (attenzione alle sovraesposizioni!!), muovo il cursore sulla parte da mettere a fuoco e.. click! poi, sposto-abbasso-rialzo il cavalletto e ruoto attorno al soggetto per inquadrature diverse)  
 
Lo sfondo
Non so voi, ma io non mi dò mai pace. Cambio spessso gli sfondi (uso tovaglie, stoffe, lenzuola o teli di pittura).
Per fortuna, facendo tanti scatti, in angolazione diverse e ruotando attorno al soggetto (come mi consiglia sempre il pittore), posso poi scegliere l’inquadratura che più mi soddisfa.
Es: qui non ero soddisfatta dello sfondo tutto spiegazzato (a sx),
per fortuna, mi ero avvicinata e alzato la presa all’alto, cosi, ho ottenuto la foto a dx dove lo sfondo è il tavolo stesso:
(A sx: sfondo spiegazzato! – A dx: sfondo del tavolo stesso, molto meglio!)  

Iso 200, F 1.8, vel 1/125 sec

****

Di seguito, i valori di scatto ed i setting di qualche immagine che avete già visto:

 
FOTO # 1
(Foto più “pittorica”, con luce diretta. Io preferisco NO luce diretta)
 Sfondo nero; ISO 100 (perchè tanta, anzi troppa luce); apertura diaframma 1,8; esposizione 1/4000 sec (cioè la massima velocità per avere maggior nitidezza e sfondo scuro).
 
***
 
FOTO # 2
Sfondo chiaro; ISO 100; apertura diaframma 1.8 (massima, per aver sfondo sfocato); velocità 1/1000.
E questo il set in mansarda! ;D
(notate il pittore dietro che aggiusta e tiene lo “sfondo” 😉
 
***
 
2) IN CASA:
FOTO # 3
ISO 100; diaframma F7.1 (per non lasciare sfocati gli ovetti); velocità di scatto 1/13 (lentissima per far passare più luce possibile, essendo l’apertura non ampia (di F 7.1 anzicchè di 1.8 come mio solito)
 
FATTA QUI (luce media):
Sedia vicina a porta finestra, due teli bianchi (di pittura)!
 
***

FOTO # 4

 ISO 400 (giornata quasi buia, periodo prima di pasqua!); diaframma F3.5 (per aver sfondo leggermente sfocato); vel. di scatto 1/60 (lenta per avere l’effetto molto chiaro, quasi “sovra-esposto”, come dice mio marito). 

Fatta qui: (poca luce)

come fotografare food

Food photography tutorial

 Per rafforzare la luce ho posto della carta argentata a sx  
(la carta di un uovo di pasqua!). 
 
***

FOTO # 5

 ISO 100diaframma F1.8 ; vel. di scatto 1/200
 
Fatta dall’alto, cosi:
Presa dall’alto, luca laterale da dx e cavalletto
 
***
 
FOTO # 6
 ISO 100, diaframma F 1.8 (per aver sfondo sfocato, la mia porta finestra); vel. di scatto 1/50 (molto lenta, per effetto luminoso)

Fatta in controluce, cosi:

 

***
 
In sintesi:
per aver quell’effetto molto chiaro di cui tutti mi chiedete (foto #3, 4 e 6):
apro il diaframma quasi al massimo (da F5 a F1.4 – possibile con apposito obiettivo, io uso il 50mm 1.8 1.4);
– aumento i tempi di esposizione (cioè scatto a bassa velocità da 1/250 fino anche a 1/50 – per questo è quasi indispensabile il cavalletto (per evitare micro-movimenti).
– se c’è poca luce, aumento l’ISO (da 100, 200 fino a 400 – ma non di più per evitare rischio “rumorosità”).
– in ogni caso, verifico sempre l’istogramma, adeguando, se necessario, l’esposimetro, cosi da non andare mai in sottoesposizione o sovraesposizione.
 
Ultimamente, prediligo più che la luminosità, la nitidezza. 
Quindi aumento la velocità, talvolta fino al massimo 1/4000 (foto #1), ma è ovvio che, in questo caso, ci deve essere tanta luce:
 (sfondo nero – la mia toga(!), luce laterale da dx: Iso 200, diaframma F 1.8, vel. di scatto 1/160)
Oppure per le foto di Bellagio, dove ho scattato quasi sempre tra 1/2000 e 1/4000 a diaframma F5 (con obiettivo 70-300mm).
***
 
COMPOSIZIONE
Per la composizione della foto, talvolta, mi avvalgo dei consigli del pittore che mi dice che nella foto, così come nel quadro, “lo sguardo va condotto”. 
 

E così, posiziono il piatto ed i props in modo da guidare lo sguardo. 
Ma non sempre ottengo il risultato, sul punto, infatti, devo ancora imparare. 

Anche qui, trovo utili i consigli del gioco di “assi e simmetri” di Xiaolu:

(qui ho cercato di seguire lo schema di Xiaolu, ma poi ho finito per tagliare i cupcakes sullo sfondo!!)
***
VISUALIZZAZIONE E POST PRODUZIONE
La mia reflex ha un display discreto, cosi posso già visualizzare l’immagine scattata.
Altrimenti, collego il cavo USB al pc.
Di recente, ho acquistato un lettore SD per ipad, così importo subito le immagini su ipad e le visualizzo in grande (in modo da poter eventualmente modificare il setting nell’immediatezza).
(lettore sd Apple per ipad mini: € 29)
 
 
Io NON HO photoshop.
Se la foto esce troppo “blu” o luminosa (o rumorosa), allora la aggiusto con il programma DPP (in dotazione con la Canon EOS).
Talvolta modifico i seguenti parametri (ma di pochissimo e solo ove necessario): LUMINOSITA’, CONTRASTO, NITIDEZZA, TEMPERATURA E SATURAZIONE.
***
COSTI:
In molti mi chiedete quanti anni occorre risparmiare per poter aver una discreta attrezzatura 😉
Bhè, vediamo di fare qualche conto per un sistema base, entry level:
1. Reflex Canon 1100D con obiettivo classico 18-55mm: da € 350 € 250
2. cavalletto: da € 79,00.
3. OPZIONALE: Obiettivo fisso 50 mm F1.8: da € 100 (ma lo consiglio per food, still life e anche ritratti). Per me oggi, 50mm F 1.4.
Io mi rifornisco qui (hanno prezzi ottimi in più ritiro di persona perchè sono dalle mie parti.
***
In conclusione:
I miei set sono davvero “improvvisati”, corredati da qualche dotazione (che avevo già) e da roba prettamente casalinga!
Difficilmente ritocco le mie foto e scatto solo con luce naturale (laterale o controluce). 
Se scatto dopo le 18, imposto ISO a 400 (obbligatorio il cavalletto). La sera, invece, non scatto mai (non ne sono capace).
 
E allora quando cucini??
Nei week end! Preparo i post e li programmo per la settimana 🙂
Questo è tutto. 

Come vedete, non sono esperta, ma semplice autodidatta (lo so, autodidatta un pò impazzita!).

Prossimamente, peraltro, avrò anche il piacere pross w.e. di fare il corso di food Photography di Laura Adani e non vedo ora di imparare nuove cose!

***
Ora, ovviamente gli imprevisti occorrono sempre, tipo chi IRROMPE nella scena:
“Mamma!.. CUCCU’!!!”
 
o chi ci mette becco, oops dito: 
(orecchini di Gabila <3)
 
chi chiede di di poter scattare LEI usando i suoi PROPS:
“Mamma, guarda che bella cosi!!”
 
 
E, se non rompe irrompe nella scena, posso stare tranquilla.. ma solo per pochi minuti.
Perchè, poi,  parte il grido:
BASTA FOTO, MAMMA!! C’HO FAMEEEE!!
 -_-‘
 
****
Ecco, ce l’ho fatta! come vedete, tutta improvvisazione, un pò di studio,
tanta pazienza e.. una tonnellata di passione 😉
Senza alcuna pretesa di esaustività e senza erigermi a esperta o veterana di photography,
ho voluto solo rispondere ad alcune domande, condividendo con voi questa ossessione passione che ci unisce ^_^
E, se veramente avete letto tutto fin qui, ne avete di pazienza passione! Complimenti:)
Vaty
 
 
AGGIORNAMENTO: 06.06.14
Dall’anno scorso aD oggi, sono cambiate alcune cose ed ho cercato di fare qualche passo in avanti:
1. uso un pannello riflettente per convogliare la luce su un punto preciso;
2. uso l’ottica 50mm 1.4
3. prediligo lo scatto in controluce
4. cerco di migliorare la combinazione dei colori.
Tipo:
 
(a sx: anche se è difficile, prediligo lo scatto in controluce (regala un effetto di luce, calore, enfasi ^_^
a dx: ho usato un pannello per convogliare la luce sulla goccia e sulla ciliegia centrale.
In più ho scelto appositamente ciotola e sfondi grigi che, con il rosso-bordeaux, creano una bellissima combinazione, almeno per me 🙂
 
ALTRI TUTORIALI:

 

 
 
 
 

265 Comments

  • Dolci a gogo ha detto:

    Tesorooooooooooooooo mamma mia è il caso che mi salvi tutto il post e legga con calma perchè io sono una frane in queste cose pensa che la reflex la uso in automatico proprio perchè non ne capisco niente ma è come avere una Ferrari ed andare a 20 all’ora quindi mi voglio impegnare anche perchè abbiamo la stessa luce e la stessa entrata a sinistra quindi prenderò di sicuro spunto da questo post utilisssssimo!!Un bacione enorme e come sempre tanti tvbbbbbbbbbbbbbbb!!!!!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Sì, la reflex è un pò come arma a doppio taglio. Ce l’hai ma ti tocca “studiare”. Ma, credimi, se la sai usare, ha delle grandi potenzialità.
      In ogni caso, devo dire che a me le tue foto piacciono sempre. Infatti, la modalità di scatto “automatica” permette una ottima messa a fuoco e nitidezza. Se, poi, c’è tanta luce, ha un effetto quasi perfetto e ciò senza spendita di tempo e .. stress! 😉

  • Claudia ha detto:

    O_O così sono rimasta!! Sei bravissima altro che dici di non considerarti un’esperta fotografa!!! Io son totalmente negata.. ho una piccola digitale lo ammetto.. e dato che sono a casa solo la sera.. le foto posso farle solo senza luce.. e per forza mi tocca usare il flash.. e poi ritoccare la foto per schiarirla.. 🙁 ahimè.. Però resto davvero sbalordita dalle tue foto.. e che spiegazione! Son sicura che per chi ne vuol fare un mestiere.. o anche per chi ha una passione sfrenata della fotografia.. troverà molto utile il tuo post!! Un abbraccio

    • Vaty ♪ ha detto:

      Ma dai claudia! sinceramente le tue foto sono moooolto belle! E tu sei molto brava proprio ad “inquadrare” il piatto cosi come a mettere il titolo. Il flash appiattisce un pò però, almeno a mio parere, però se lo sai usare, non è detto che non dia buoni risultati, anzi.. e tu Claudiuzza ne sei esempio:-)

    • Claudia ha detto:

      Difatti anche io lo odio il flash.. Ora con il sole finalmente.. e almeno il sabato e la domenica.. posso fotografare i dolci in giardino!!!! :-))) Grazie delle tue parole… 🙂 un bacione enorme

  • Ale ha detto:

    tesoro, il tuo post è strepitoso…sembra di essere ai dietro le quinte di un famoso film e il film in questione è la tua vita e passione legata alla fotografia! non ho parole ma posso dirti che sei una vera artista…davvero! complimenti dolce amica mia e grazie per avermi citata, quella vecchia macchina fotografica affascina anche me e ogni tanto mi fermo a guardarla! tvtb spero che al corso imparerai tante belle cose che potrai farci vedere…brava brava brava non ho altro da dire se non che sei straordinaria come mamma, moglie, amica e blogger! un bacio!

    • Vaty ♪ ha detto:

      La tua mitica fotocamera, Ale! che spettacolo! Hai visto che l’ho fotografaa in modo da creare un pò l’idea del vintage (con quella luce)?
      Anche la tua bridge non è male sai? prossima volta che ci vediamo, proviamo a vedere come funge! (tu, in casa, hai davv tanta luce!).
      Bacio grande, Ale! Fotografare la tua bimba è stato un piacere, pross volta cercherò di farne altre! <3

  • Kappa in cucina ha detto:

    La passione c’è quindi ho letto tutto fino a fondo….consigli meravigliosi e bellissimi…il mio problema che lavorando e tornando a casa tardissimo la luce naturale se ne va alla grandissima….ma di solito cerco di sfruttarla la sera d’estate e la mattina sui dolci….Uso solo un leggerino ritocco di luminosità e contrasto per alcune e poi metto il logo del blog…
    Sofa che irrompe in mezzo alla sedia mi fa troppo ridere! post delizioso….
    Grazie
    Buona giornata <3

    • Vaty ♪ ha detto:

      Il problema di noi lavoratrici, cara Giuli..:( (io rientro molto tardi!).
      perl, come te, talvolta, conservo una porzionicina per il giorno dopo e poi, la mattina, sveglia presto per qualche scatto.
      Ma se la giornata è una di quelle grige e piovose (come queste), che rabbia ..gggrrrr 😉 Il ritocco per lumninostà e contrasto è quasi d’obbligo se non c’è tanta luce (le foto delle viole non sono ritoccate ma lo sono un pò i cupcake di pasqua).

  • Annarita Rossi ha detto:

    Non vedo l’ora di vederti domenica, ma sono sicura che un corso di fotografia potresti farlo proprio tu! Sei bravissima.

  • Sabrina ha detto:

    GRAZIE VATY!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! NON SAI QUANTO MI HAI RESA FELICE!!!!

  • Tesorino, oggi ci hai regalato un vero e proprio corso di fotografia!! Che meraviglia! ^_^
    Quanti trucchetti non conoscevo 😀 … stasera vorrei riuscire a leggermi il tuo post con calma e chissà se mai anch’io potrò mai migliorare le mie foto!
    Un bacio piccolina,
    buona giornata
    ps: trovo molto, molto, romantico che tuo marito ti aiuti per la preparazione del set, è bellissimo che vi dedichiate l’uno all’altra e viceversa <3

    • Vaty ♪ ha detto:

      Sì, Vale, è una passione che ci accomuna, che ci rende complici e spesso la sera.. parliamo proprio di questo! lo so.. sob, sigh :(.. ;D
      La composizione dei fiori che vedete l’ha creata proprio lui: vasetto, viole, potaggio e sistemazione. L’idea era di fare un quadro immortalando una foto (orizzontale). E visto che c’eravamo, ho fatto un pò di foto per questo post e del “dietro le quinto” (disordinatissimo!).
      I tuoi piatti parlano da soli, Vale. Una luce e prospettiva ancora migliore, li renderebbe assolutamente SUBLIMI. <3

    • E io voglio imparare amica mia! D’ora in poi non farò più foto a caso 😀
      Tesoro, ti rispondo anche qui al commento che mi hai lasciato prima: le foto sono venute discrete solo perché domenica un timido sole si affacciava alla finestra della cucina. Comunque dopo aver letto il tuo post posso autocriticarmi e sulla prima foto si notano le pieghe della tovaglia e sulla seconda si vede il riflesso della fotocamera e della mia manina, sul vassoio dorato … sono una frana ma con il tuo aiuto posso migliorarmi 😉
      Ti abbraccio forte topolina!

  • Sabrina ha detto:

    ODDIO…..SCUSAMI TANTISSIMO,NON INTENDEVO ASSOLUTAMENTE OFFENDERTI!!!NO,NO,SONO DAVVERO MORTIFICATA E PER QUESTO TI CHIEDO SCUSA A VITA!!!

    • Vaty ♪ ha detto:

      No, Sabri, era per ironizzare, cara!!
      Anzi, ti ringrazio perchè era da un pò che tutti mi formulavano lo stesso quesito e, finalmente, ho colto la tua palla al balzo per “mettermi sotto” a scrivere e illustrare il tutto:-)

      E poi, ripeto, le tue richieste mi lusingano perchè TU SEI VERAMENTE una photo-blogger e da sempre ammiro le tue di foto
      (poi mi spiegherai tu come fai con i grandangolari e con foto notturne, che dici? 🙂

    • Sabrina ha detto:

      MA CON VERO PIACERE!!

  • Zonzo Lando ha detto:

    EEEEEEEEEEEEEHHHHHHH? MA tu dici che sei alle prime armi??? Io che dicevo di arrabattarmi adesso mi sto sotterrando!!!! Io non ho il cavalletto, non ho le tele e non ho una stanza dedicata (che ti invidio tantissimo eheheh Bellissimo questo post cara e super utile. Sei davvero brava Vaty!!! P.S. Per la composizione tu addirittura studi le posizioni.. io vado proprio a istinto eheheh Mi sento una cavernicola adesso 🙂 Bacioni cara e ancora complimenti per questo post

    • Vaty ♪ ha detto:

      No, Elena, cara, con la food photography ho iniziato solo da 1 anno! e credimi, fotografare cibo è diverso dal fotografare paesaggi (di per sè, c’è più luce e infatti ho sempre scattato in modo automatico o mod. AV).
      Io invece tengo come bibbia, il tuo mitico post, sai! il grembiule bianco, lo metto spesso :-))
      Mi manca il “coso”, però mi arrabatto con la carta delle uova di pasqua (!).
      E, per me, è inutile che dica al mio piatto di sorridere.. non ricambiano mai. Elena, tu e Massi siete BRAVISSIMI, e ve lo dicono tutti (anche chi ha letto la rivista THREEF, yes ^_^), quindi quale cavernicola!
      ps la mansarda è davvero il mio setting preferito. non sai quanta luce! sono fortunata ma la posso utilizzare solo nei w.e. (non è a casa mia). un bacione e vengo a leggervi presto!

    • Zonzo Lando ha detto:

      Le uova di Pasqua!! Ma è geniale e così avrò una scusa in più per comprarle ;-9 Sono poi felicissima di far parte con te della super squadra di ThreeF.. è un vero onore. Grazie cara, ti abbraccio di nuovo 🙂

  • Letto tutto d’un fiato! 😀 Anzi, sono anche tornata più volte su per riverificare delle cose e poi ho continuato a leggere…sono in ufficio, se non è passione questa! 😉
    Preziosissimo post, grazie mille, Vaty!!!
    Baci :**

  • Sonia ha detto:

    un post fantastico!!! sei stata illuminante 😉 abbiamo la stessa macchinetta, il cavalletto era nella dote di mio marito…anche io improvviso come fai tu con gli scenari, ho cose assurde per gli sfondi 😀 ma sono mille miglia lontana dalla tua bravura…è che bisogna essere portati, avere fantasia, la foto la si deve avere già in testa, avere inventiva e non essere standardizzati..ti dico molto sinceramente che le tue foto, invece hanno tutte queste qualità, per persone come te i corsi servono a raffinare, per quelle come me a insegnare 🙂 ma io sono curiosa e motivata, quindi non demordo e post come questi mi danno la carica giusta, grazie!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Mamma mia, quanto è vero quel che hai detto: LA FOTO LA SI DEVE AVERE GIA IN TESTA. me lo dice sempre mio marito!
      Infatti, io spesso la notte non dormo perchè penso a come ritrarre il riso thai..ahahahah 😉
      Scherzi a parte, su pinterest e su altri bravissimi blogger vedo delle bellissime composizioni e così cerco di capire lo “schema” e poi lo applico, ma mai imitando, anzi, cerco sempre poi di esprimerci qualcosa di mio (c.d. ispirazione senza plagio ;-).
      Di sicuro non potrai che migliorare, Sonia, gli strumenti ce li hai ma, sopratutto.. hai tanta passione!

  • Alloraaaaa tesoro ho da scriverti una marea di cose! Innanzitutto complimenti per le super spiegazioni chiarissime devo dire, a me personalmente utilissime.. bellissimo questo dietro “le quinte”.. noi ci conosciamo e parliamo di fotografia abitualmente ma è per me un immenso piacere e grande spunto vederti all’opera! nella foto 1 dei fiori quella ISO 200, diaframma F 1.8, vel. di scatto 1/80 sec, pensavo onestamente avessi controbilanciato la luce con un pannello a dx ! invece no… eccezionale l’effetto che da il back sui fiori… di solito (come già sai, creo più o meno lo stesso setting, unica differenza nei laterali uso luce da dx piuttosto che da six.. o meglio ho scattato qualche foto così ma più che altro per comodità di tavolo! ho creato un pannello argentato con la stessa tua carta argentata:D di solito al posto delle tele uso un cuscino bianco o un cartoncino 50 X 50 rigido.. ultima io tendo a tenere sempre gli iso a 100 ma solo per quello che hai spiegato tu, cioè la nitidezza delle foto… limitante la situazione già con il pomeriggio! per il resto medesima storia.. unica pecca io uso la messa a fuoco manuale nel 50 mm .. DRAMMATICA i primi tempi.. ma scattando su cavalletto la difficoltà un pò si è attenuata… non mi sono ancora cimentata nei setting scuri.. ma dopo questa promesso che proverò e poi mi dirai se ti piace ok? GRAZIE per questo post illuminante ti adoro

    • ps salvato nei preferito tipo bibba 🙂 I <3 you buona pappa gioia toglietemi il pc altrimenti salto il pranzo!:**

    • Vaty ♪ ha detto:

      Io è da 2 gg che scrivo.. e tu lo sai 😉
      Grazie Simo! Tu sai che sono io ad adorare sempre le tue foto e scatti! :*

    • Vaty ♪ ha detto:

      Anch’io sinceramente ho utilizzato per tanto tempo e mi hanno insegnato a usare la messa a fuoco MANUALE, solo che.. sono miope e uso lenti da -3 (quando dovrei usare quelle da -3.75!).
      Quindi, il mio problema è proprio la vista! cosi, quando penso di aver ruotato bene la messa a fuoco .. su pc..compare tutt’altro:(
      Per questo, uso il live view, punto cursore, e poi faccio messa a fuoco automatico. (e mi ritrovo con occhi meno stanchi).
      PS ovviamente, il live view lo imposto solo qui (nella food photo).
      Nelle foto esterne (paessaggi o sofia), è d’obbligo l’occhio nel mirino.
      un bacio cara e grazie di tutto <3

    • Tesoro grazie per la risposta <3 avevo letto già ieri pomeriggio poco dopo:) ps non parliamo di foto che non riguardano il food perchè con quelle sai che sono negata 😀 giusto in questi giorni (proprio quello in cui ho preso il colpo d’aria) ho portato dietro la macchina fotografica.. una barzelletta! su quello ci sarebbe un altro capito da aprire!!:DD
      ti voglio cucciola:* grazie ancora di tutte le info preziose che ci hai regalato e presto mi cimenterò in qualche set scuro che è proprio quello che mi manca, seguendo i tuoi consigli:*

  • Lory B. ha detto:

    Imma ha ragione, questo post è da studiare attentamente, sei bravissimaaaaaaa!!!!
    Ho tantissimo da imparare, anzi di più 🙂
    Un bacione enorme e tantissimi complimenti!!!!

  • Stefania Cucina ha detto:

    Ammazza, io non avrei tutta sta pazienza per fare le foto…però il risultato è spettacolare :-)Brava tesò :****

    • Vaty ♪ ha detto:

      Pazienza??? Quando il sabato preparato un piatto thai e un dolce, arrivo a fine pomeriggio distrutta e esaurita!! 😮
      Talvolta confesso che ho scattato con iPad e quasi sono più belle ma soprattutto velocissime e.. Stress -free;-) (es pad thai – ricetta tradizionale, foto dall’alto con iPhone!)

  • silvia ha detto:

    Vaty, un post bellissimo, in cui esce fuori tutta la tua passione, la tua esperienza, nonchè la tua bravura!! 🙂
    Sai che mi ci sono ritovata tanto nelle tue parole? Il set “casalingo”… Mia figlia che iseririsce oggetti vari, se non proprio un suo allestimento… 😀
    Lo stare attaccata alla porta finestra per ricevere più luce possibile…
    Abbiamo anche la stessa Canon, mi manca solo l’obbiettivo fisso, adoro il diaframma aperto!
    Un abbraccio virtuale, ma fortissimo!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Le tue foto sono luminosissime e sempre nitide, le ho viste e come! L’obiettivo 18-55 e’ cmq eclettico e se hai buona luce rende benissimo con la sua massima apertura. Io quando sono in giro, monto questo e per paesaggi il 70-300 (il 50 fisso e’ fantastico per indoor ma x outdoor non poter modificare la distanza focale e’ un po’ vincolante.. Mio marito lo odia e mi rimprovera sempre che mi scordo di “smontarlo”. Ho notato che il 50tino e’ amato e compreso solo da noi bloggers ^_*)

    • silvia ha detto:

      Eeeeh, ma io non nascondo che alcune mie foto sono ritoccate, sì, sì!!! Non sono attenta come te… Ho il cavalletto e lo uso quando mi ricordo… Magari sono frettolosa e mi accontento… Insomma, sono una fotografa della domenica! 😛
      Grazie anche per i tips sugli obbiettivi! Seguirti è un piacere! 🙂
      Bacioni!

  • ❀~ Simo ♥~ ha detto:

    Oltre che brava artista del click hai fornito info utili e preziose. Grazie!

  • Roberta Morasco ha detto:

    Vatyyyyy….
    che post fantastico!!! Allora, ti premetto che io di fotografia non ci capisco molto, mi devo davvero fare una ‘cultura’ di tutte le cose che hai scritto, infatti l’ho letto molto velocemente ma me lo salvo subito perché davvero utilissimo dato che ho in programma l’acquisto di una reflex.
    Grazie per aver condiviso tutte queste info ed anche per le foto dei back stage degli scatti, belli! 😉
    Ho tant, ma tanta strada da fare e queste info saranno di grande aiuto al momento giusto!
    GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE!
    un bacione <3 Roberta

    • Vaty ♪ ha detto:

      Roby, credimi che mettendo verso la luce i piatti anche una digitale da ottimi effetti!! E tu hai una cucina luminosa che potresti anche non prendere la reflex!
      Io invece di tanta strada ne devo fare nel.. Food!! Ancora non sono brava come voi e mi “salvo” solo xke propongo ricettine orientali (fanno scena ma credimi sono ricette semplicissime !!).

  • BiancoAntico ha detto:

    Mi dovresti vedere adesso, con la penna e il blocco degli appunti, lo sguardo rapito e la bocca spalancata! Se non sei professionale tu! Bravissima, generosa ed esaustiva, grande post, sei un mito!

    🙂

    Vi

  • Patty Patty ha detto:

    Donna meravigliosa… a parte che ora mi stampo questo post e me lo schiaffo nella custodia della macchina fotografica… Io ho una Nikon (i primi tempi dicevo all’ing di aver regalato una perla ad una porcella!) ma con la pratica sono migliorata molto. I risultati sono ben lungi da quelli che vedo sui vostri blog, soprattutto sulla disposizione degli oggetti (hai capito l’ing pittore con lo sguardo che va guidato!).. ma la differenza l’ha fatta il cavalletto che mio padre usava in gioventù e che mi ha “prestato” (me ne sono appropriata!): è tutta un’altra cosa! Grazie per sto mare d’informazioni! PS Mi piacciono molto le ciavatte sotto il manzo e lo stedino dei panni in mansarda! un bascio dolcissima!!!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Tu sei la più simpa del web e ogni tuo commento mi suscita una risata che tutti su girano a guardarmi!
      Allora la stai usando molto bene la tua nikon e vedo i tuoi progressi (che sono direttamente proporzionali alle sottrazioni indebite, vedo..;)
      Concordo con il cavalletto! Per noi che fotografiamo piatti e still life ci da ampia flessibilità!!
      Complimenti all’ingegnere x il regalo della nikon! (Da me sono io che gli ho pian piano e ad ogni comple regalato i vari pezzi.. Certo ora me ne sono impossessata anch’io.. Quindi e’ stato un giusto investenti 😉
      Le ciabatte?? Lascia stare che ieri quando le ha viste mi fa: mi racc, non pubblicare la foto delle mie ciabatte!
      Detto-fatto. 😮
      Però sono stata brava: non ho pubblicato quelle in cui potava le viole e creava il centrotavola (troppo bravo, forse non me lo merito)

  • Valentina ha detto:

    Tesorooooo tu sei straordinaria, non smetterò mai di dirtelo! Grazie infinite per questo meraviglioso post, lo conserverò… io non ho una reflex ma una piccola digitale compatta e non ci capisco davvero niente, cerco di fare il mio meglio stando attenta alla luce e al set, mi piacerebbe tanto migliorare! Farò tesoro dei tuoi consigli, grazie… grazie di cuore!!! Continua così, amica mia, dire che sei brava è veramente poco e poi nelle tue foto c’è pura poesia <3 Ti voglio bene! :**

    • Vaty ♪ ha detto:

      Grazie Vale! in realtà le tue foto vanno già bene cosi! sono fatte bene e, soprattutto, le tue creazioni non hanno bisogno di altro corredo: parlano da sole! bravissima tu, cara :*

  • Antonella ha detto:

    Ciao Vaty, bello e le tue spiegazioni sono fatte benissimo…così come le tue fotografie.
    Ciao, un bacione .
    Antonella

  • Susy Bello ha detto:

    Aiuto!!!!mi sento una super dilettante…..Ho anch’io una canon 1100, ma sinceramente non mi sono mai posta tanti problemi, scatto d’istinto, mettendomi davanti a due grandi finestroni in soggiorno, in modo da avere molta luce, essenziale per me. Comunque rileggero’ tutto il post e provero’ a mettere in pratica alcune cose, ma smettere di imparare!!!!
    Grazie Susy

  • Ely Mazzini ha detto:

    Ciao Vaty, grazie per questo interessantissimo e utilissimo post, mi hai aperto un mondo!!! Ho tantissime cose da imparare e i trucchetti che ci hai mostrato oggi, mi saranno davvero molto utili!!! Sei fantastica!!!
    Salvo questo post, sono sicura che lo rileggerò un sacco di volte!!!
    Un abbraccio, buona settimana 🙂

  • Antonella ha detto:

    Vaty questo post è una meraviglia, mille grazie. Ma tu sei bravissima, ma non dipende solo dalla tecnica (perfetta direi), hai anche moltissimo gusto nel sistemare le cose e molte alte qualità. CIAO!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Grazie Antonella, sei troppo gentile. In realtà, credimi, non sono mai contenta. E spesso, scatto con più sicurezza se c’è il marito nei paraggi.
      Ma vuoi la verità: come mi aiuta lui ad aggiustare le cose (roba tipicamente da quadri e non da foto moderne), non mi piace molto e poi, finisco sempre per fare di testa mia!! 🙂

  • RocknGiu ha detto:

    GRAZIE!!!! Ho fatto un corso di fotografia anni fa e ogni tanto, troppe poche volte, spulcio il mio manuale.. Ma questo è un ottimo post, davvero utilissimo, grazie, grazie e grazie carissima Vaty 😀
    Buon inizio settimana 🙂

    • Vaty ♪ ha detto:

      Prego cara! anch’io ho nozioni base di fotografia però spesso sfoglio riviste della canon. Sono piene di consigli pratici. E visto che non mi sento “chissachi”, credo ci sia sempre da imparare.. 😉

  • Ely Valsecchi ha detto:

    Grazie per questo post davvero prezioso!!!!! Mi sono segnata qualche informazione da provare!!! Io invece ritocco ma solo con filtri perchè mi piace creare la situazione adatta 🙂 Baci

    • Vaty ♪ ha detto:

      Eli, quanto vorrei imparare anch’io ad usare i filtri. Ho giusto una rivista (Canon photography) sul comodino dove parle di tutti questi bei effetti, ma ancora non ho capito se la mia reflex ha l’opzione o meno.
      Le tue foto sono sempre moooolto calde, accoglienti.. cozy, come dico sempre. Un abbraccio cara.

  • Nadine ha detto:

    Ottimo post sulla fotografia cara Vaty. Bravissima!

  • Stefania Zecca ha detto:

    Vaty, bellissimo post! Sei forte 🙂

  • Insane Bazar ha detto:

    Ciao Vaty,
    è da un po’ che ti seguo tramite Bloglovin ma non mi decidevo mai a commentare. Oggi questo post mi è sembrata l’occasione più adatta!
    Sono Bisu del blog Insane Bazar, purtroppo non me ne intendo per niente di fotografia ma tra le ragazze che gestiscono il blog con me ce ne è una super appassionata per cui le giro immediatamente il link di questo post!
    Complimenti davvero, sei la dimostrazione di quante e quali soddisfazioni può portare coltivare una passione.
    In bocca al lupo per il corso!
    Bisu di Insane Bazar

    • Vaty ♪ ha detto:

      Grazie Bisu, e grazie per aver lasciato una tua traccia in questo passaggio! Sì, la passione è fondamentale, in tutto.
      In realtà, la fotografia è sempre stata un hobby: ma, più che farle, mi piaceva farmele fare!! ;-)) L’acquisto della reflex serviva per farmi uscire meglio nelle foto..eheheh 😀

      Scherzi a parte, il blog è nato per caso e per tutto altro fine: il mio sogno di sempre, è scrivere un LIBRO. Un libro sulla mia storia, sulla storia della mia famiglia thai, sulle vicende incessanti di una stirpe che si intrecciano con gli eventi storici del paese, alternando momenti di prosperità a tragedie drammatiche..il tutto connotato da un filo conduttore: la DETERMINAZINO e la..MUSICA..
      Ma, se continuo cosi, sarà più facilce che faccia prima un libro di ricette thai (come spesso mi chiedono!). La novella a mò di Casa degli Spiriti.. rimarrà puro sogno..^_*
      Verrò a trovarti presto, grazie.

  • Gabila Gerardi ha detto:

    Io sono senza parole……..di pazienza nè ho avuta ( io non la chiamerei così ma piuttosto ammirazione e stima) perchè ho cominciato a leggere e da quanto ero interessata non ho scorso il cursore per guardare prima tutte le foto… ( e ho fatto bene!!)….sono andata per ordine, leggendo con attenzione concetti che magari per me adesso sono indecifrabili ( il convento passa solo l’Ipad per fotografare)….ma che farò miei e che studierò non appena Babbo Natale mi porterà un bel regalo!
    L’ idea che tu ritoccassi le foto non mi aveva neanche sfiorato la mente…..quello che realizzi se vede che è frutto del tuo albero ed io non posso che godere dei tuoi frutti……
    La vista di quella manina paffuta poi mi ha commossa, non smetterò mai di ringraziati perchè il tuo immenso amore è riuscito ad oltrepasssare il mare in modo da raggiungere la mia piccola casetta….invadendola ha conquistato il mio cuore…ti voglio bene…Vaty!!!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Guarda che l’Ipad è ottimo per le foto! soprattutto per le prese dall’alto e, anche con poca luce, le foto escono spesso luminose e sempre molto nitide! Tu, poi, sei brava con le tue composizione e con quei tocchi che danno sempre il quid pluris.
      Gabila, sei sempre troppo cara con me e io non posso che ringraziarti immensamente. <3
      Gli orecchini erano solo un’anteprima..

  • raffaella ghetti ha detto:

    Cara Vaty…sei letteralmente un te so ro.e dopo essermi letta il tuo post mi sono convinta che 1) acquister’ finalmente un cavalletto 2) compresro ‘ qualche sfondo(tipo cartoncino bristol nero bianco azzurro e rosso e 3) e non ultimo :recupero la carta argentata dell’uovo di pasqua e vediamo se riusciro’ a fare qualche foto decente che si avvicina alle tue meravigliosamente BEL LE!!!!Un bacio
    ps:mi dispiace non incontrArvi tutte a roma magari alla prossima ma…mi sembrava foste tutte food blogger e io…cosa ci vengo a fare??? un bacio

    • Vaty ♪ ha detto:

      No, eh, da te NON LO ACCETTO! Ti ho sempre detto che le tue foto mi fanno sognare ed ho adorato il tuo blog sin dall’inizio quindi, Raffa, non hai nulla da imparare da me! Anzi, allora sono io a chiederti consigli sulle tue meravigliose MACRO ^_^
      Per Roma, non ti preocc, ci saranno altre occasioni (a cui non potrai mancare!) <3

  • lallina87 ha detto:

    straordinaria! Vediamo di mette in pratica qualcosina anche con un semplice compatta…d’oh! però il “chi irrompe” è così duuuuulceeeee 😀

    • Vaty ♪ ha detto:

      Sì, la piccola irrompe sempre e mi fa morire. E’ dolcissima e credo sia anche molto brava, artisticamente parlando! Adora l’arte e ogni sabato si mette a tagliare, creare, dipingere: ha appena fatto un televisore con del cartocino di un pacco spedizione.. e poi si posiziona dietro per fare lo zecchino d’oro.. ^_^

  • Roberta ha detto:

    Vaty, io onestamente non so se farti più complimenti per la passione con cui hai spiegato punto per punto, con chiarezza e competenza; se farteli perchè sei brava ed hai un talento innato; o se farteli perchè con il tuo modo unico di fare le cose riesci persino a non sembrare wonder woman anche se io sono convinta in fondo che tu lo sia davvero!!!! 🙂
    Grazie di aver condiviso tutto ciò con noi, io questo post me lo terrò come un piccolo grande tesoro!!
    Un abbraccio meraviglia!!!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Tesoro, NON sono wonder woman ed odio apparire come tale, anche in minima parte, davvero! soprattutto in cose per cui non sono affatto esperta. Infatti, ho sempre paura di peccare di presunzione.
      Qui infatti, ho fatto tante premesse e vi ho anche aperto le porte di casa (e mansarda) per farvi capire che, con poco, si può fare qualche scatto carino:-)
      Io ti adoro perchè tu sai sempre arrivare dritta al cuore con le tue parole.
      Ma, ti prego nessun wonder woman, almeno, non come blogger o fotografa (o cuoca!!).
      Come.. avvocato? Ecco, lì sì che un complimento lo accetterei molto volentieri <3

    • Roberta ha detto:

      Nooooo ci mancherebbe Vaty, scusami, hai ragione, anche a me quando me lo dicono ci rimango male ma io volevo fartelo come complimento nel senso che sei bravissima a fare tante cose ma che hai un modo talmente dolce, talmente bello, talmente “modesto” e talmente generoso di offrirle agli altri che tutto puoi sembrare fuorchè presuntuosa!!! Come avvocato non ti conosco, ma per il resto però sono fiera di conoscerti e non vedo l’ora di abbracciarti!!! ♥

    • Vaty ♪ ha detto:

      Grazie Roby, ma quali scuse, io ti adoro troppo! Sei sempre tanto cara <3

  • mikyminny ha detto:

    Wowo bellissimo ed interessante post! Grazie 1000 per le dritte!

  • Zucchero e zenzero ha detto:

    Stasera, quando avrò un po’ più di tempo e attenzione, torno a leggermi bene il tuo post! Intanto ti ringrazio per il post, è sempre bene imparare dagli altri (anche perchè tu sei proprio brava)!
    Un bacione!

  • ondinaincucina ha detto:

    mamma mia che post interessante!!! io non ho una reflex, credo che la mia si definisca una bridge, ma molti tuoi consigli sono da imparare anche senza reflex.
    Giro invece questo post a mia figlia che ne ha appena acquistata una e ha tanti dubbi, sicuramente qui avrà di che imparare!!!
    Grazie cara, sei non solo bravissima ma molto generosa!
    baci

  • Paola ha detto:

    Un post fantastico! Anche mia figlia ‘irrompe’ spesso e vuole mangiare!
    Paola
    http://www.lechicchedipaola.it/

  • edvige ha detto:

    Faccio una piccola premessa….. Mia figlia è maestra d’arte non l’ha mai fatto ma potrebbe insegnare in una scuola d’arte ma poi ha iniziato la fotografia ed è diventata professionista…matrimoni sopra tutto ed ha fatto anche una mostra fotografica nello studio dove prestava…diciamo servizio.
    Un pò me ne intendo siamo piccoli artisti in famiglia (genero e professore di musica e suona nell’orchestra di un Teatro per opere ora in pensione),consuecera maestra di musica doc ecc.
    Le tue foto sono sempre state bellissime e mai ritoccate e io sono una di quelle che voleva vedere il tuo punto forte di partenza.
    Hai una macchina splendida è professionale …diciamo se non è una Reflex ci siamo vicino. Io non le so usare ho una Canon PowerShot A560 digitale con varie possibilita di sfocatura, macro e micro ecc. ma ormai è vecchiotta ma per quello che faccio io le foto sono bellissime (almeno per me) ferie compleanni ecc. che metto in video con musica di sottofondo – presentazioni/slide delle foto.
    Non posso metterla sul cavalletto anche se lo possiedo perchè era della videocamera altra marca ma….non sono una patita della fotografia.
    Le tue foto rispecchiano l’anima che sia food fiori o tua figlia o altro e quindi sono più belle per la luce che irradiano.
    Bene ho parlato troppo – grazie di avermi fatto vedere la tua postazione e continua così perchè è questo il tuo IO.
    Buona settimana, abbraccio e bacioni alla piccola.
    Un saluto al marito ovvio.
    Edvige

    • Vaty ♪ ha detto:

      Quanto mi scoccia dover rispondere senza rispettare l’ordine e senza dare dispiacere ad altri, ma i tuoi commenti mi lasciano sempre quell’effetto per cui non posso proprio non staccare da quel che faccio per venire a risponderti al volo. Che famiglia di artisti, apperò, complimenti:-)
      Sai che quella digitale è stata la nostra primissima, comprata nel 2000?
      Eravamo tra i primi ad avere una digitale con tanto di preview della foto (era una vera rivoluzione!) e costava ben lire 1.200.000 (quel pazzo di mio marito, ovviamente, io mica me lo potevo permettere!).
      e concordo con te che sia una DIGITALE FANTASTICA!
      Pensa che le foto delle Maldive
      (qui: http://vatineesuvimol.blogspot.it/2012/05/i-colori-dei-miei-viaggi-foto-colori.html),
      le ho fatte proprio con questa powershot, tra le foto più belle mai fatte (bhè, lì c’era una luce infinita).
      Grazie di tutto Edvige, condivido sempre in pieno con quanto dici.. e lieta di averti mostrato il mio “IO” 🙂

    • edvige ha detto:

      Grazie un bacio smack.

  • m4ry ha detto:

    Sto sorridendo..che bella che sei 🙂 Quanto impegno per questo post 🙂
    Ti voglio bene <3

    • Vaty ♪ ha detto:

      era da giorni, meglio da settimane, che lo preparavo.
      So che a qualcuno non avrò fatto piacere.. ma il mio blog segue la ratio della piena libertà e, soprattutto, del grande piacere di condividere.
      <3

  • Un fiore di Crilà ha detto:

    Cara Vaty, il tuo post è fantastico…vale più di un corso specialistico, perchè oltre alla tecnica riesci a trasmettere passione. Me lo rileggerò più volte per imparare bene i tuoi consigli!!! Mi riconosco anch’io nella situazione: set montato, composizione fatta, stiamo fotografando, irrompono i miei figli (uno alla volta altrimenti che gusto c’è) ed ecco la fatidica domanda: QUANDO SI MANGIA, HO FAMEEEEE! E’ un classico
    Bacioni
    Cristina

  • Loredana ha detto:

    Cara Vaty, anche in questo sei la migliore, il tuo condividere senza timore, aprendo anche la tua casa ad occhi curiosi.
    Ti ammiro molto per il tuo modo di essere, per la capacità che haidi condividere e per come lo fai.

    Anche io non amo molto la postproduzione e continuo a non saper usare Photoshop, giusto qualcosa con Lightroom, ma proprio il minimo.
    Una foto DEVE nascere bella, sicuramente i consigli di un occhio esperto aiutano e fanno crescere.

    Grazie ancora e un abbraccio a te, al tuo pittore e la tua aiutante 😉

    • Vaty ♪ ha detto:

      Grazie a Te, Loredana che sei passata. Non posso che essere lusingata dalle tue parole visto che ho sempre tanto ammirato le tue foto.
      Vorrei però precisare che non ho nulla contro la postproduzione, anzi, se avessi qualche programma, di sicuro, ne farei uso.
      Il problema è che non li ho mai acquistati, per questo non potrei dire proprio nulla sul punto, ma per pura “ignorantia”.
      Magari un giorno, lo farò il piccolo investimento, cosi magari da conoscerne le potenzialità (che deve essere tanta).
      Intanto, come dici tu, sono fortunata perchè ho in casa un occhio esperto e già molto creativo. grazie Lore <3

  • Vaty gia’ mi avevi dato dei suggerimenti quando sei venuta qui ma questo post cosi’ esaustivo e’ perfetto!!! io me lo salvo e me lo studio per bene!!!! sei davvero brava e ancora di piu’ perche’ metti la tua esperienza a conoscenza di tutti e credimi non ci sono molte persone che lo fanno…
    ti abbraccio forte a presto!!!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Anche tu hai una bella reflex tesoro! Tuo fratello è stato molto generoso e vedrai che se ti metti sotto potrai sfruttare tutta la sua potenzialità.
      Magari quando ci vediamo con calma un w.e.! tu cucini e io faccio le foto 🙂
      Grazie Ombretta, io non sono una professionista quindi tutto ciò è solo passione e condivisione.
      Anche se, lo ammetto, sono la classica avvocatessa che spesso dispensa consigli e pareri legali gratuitamente.. io sono proprio cosi, di natura:-)

  • Elle ha detto:

    Che bel post Vaty. Tecnico ma in versione super easy, come solo tu sai fare. Peccato che io con la luce naturale riesco a fotografare raramente, quindi devo improvvisare notevoli ritocchi del bianco in photoshop. Ma intanto continuo ad invidiare le tue foto! Un bacione e grazie per aver condiviso con noi i tuoi segreti, vicina di condominio! :*

    • Vaty ♪ ha detto:

      Sì, versione easy.. spero solo di non aver scritto.. cavolate 😉
      Ho cercato di rendere pratici tutti quei termini tecnici (di cui non ci ho mai capito nulla per anni!).
      Il problema della luce naturale è molto comune.
      Sto pensando, infatti, di acquistare luci artificiali o altri strumenti.
      Ma, visto che non è una spesa necessaria e stante la “spending review” che incombe su tutti, intanto mi accontento di quella naturale.
      I tuoi ritocchi sono ben fatti, ma tu sei esperta tesoro! E fai benissimo!
      Magari, quando comprerò photoshop o lightroom, ti chiederò io qualche consiglio ok?
      Intanto uso DPP e per le scritte e ridimensionamento PICMONKEY: GRATUITO E VELOCE!

  • Cinzia ha detto:

    Direi che ci hai fatto un ottima lezione di fotografia!!!
    Cinzia

  • Francesca P. ha detto:

    Ma che bello sentir parlare di fotografia e… vedere come crei le tue magie! 🙂 E’ stato utile e divertente scoprire con te ogni passaggio e set… sei moooolto professionale, anche il cavalletto! Io scatto saltando sulla sedia e poi sul tavolo, in equilibrio! 😀
    Ho da imparare qui da te, non solo tra i fornelli e coi dolci! 😀

    • Vaty ♪ ha detto:

      Ahahah,ma quella scena pure mi è familiare! spesso stacco la macchina e salgo sulla sedia e/o tavolo! Una volta, i vicini dal giardino condominiale si erano preoccupati.. pensavano che volessi buttarmi dalla finestra (ero salita sul bancone cucina proprio all’altazza della finestra!).
      Grazie Francesca, ma non credo tu abbia molto da imparare: in cucina non sono proprio un gran che, stupisco solo perchè presento ricette un pò “diverse” .. il fascino dell’oriente, tutto qui 😉

  • Mia ha detto:

    Con questo post hai conquistato il fotografo che c’è in me hiih 😛 <3 Deliziosa come sempre, adoro il tuo stile 🙂

    Baci ♥
    BecomingTrendy

    • Vaty ♪ ha detto:

      tesoro, io e te dobbiamo vederci per una bella sessione! Ma tua hai l’1.4 50mm? Come ti ho già detto, vorrei commissionarti un book di Sofia, con quell’effetto tanto romantico che solo tu sai fare.
      Poi mi insegni ad usare i filtri? <3

  • cucinaincontroluce ha detto:

    Vaty cara…grazie, mi hai dato tante risposte!
    Questo post va letto con molta calma e aprendo i collegamenti linkati, ora non ce la faccio perchè sono nel bel mezzo di una stragiudiziale e sto impazzendo, ma da questa sera mi studio un po’ di lezioncine, almeno arriverò al grande acquisto più preparata di quanto non lo sia ora (ossia molto poco)!
    Un bacio,
    Tatiana

    • Vaty ♪ ha detto:

      Cara Tatiana, mi fa piacere la tua attenzione e apprezzamento.
      Sono sicura che farai grandi foto perchè le ricette ed i piatti sono già di per sè, grandi. Grazier per tutto il tuo affetto, mi arriva da tutti i canali 🙂

  • Tiziana Bergantin ha detto:

    Vaty ti adoro! Tu non sai quanto la tua “lezione” sia preziosa. Il vedere “come si fa” è molto importante, in particolare per chi, come me, è poco esperto quando si parla di tecnica. Mi spavento subito parlando di numeri. Questo post lo salvo tra i preferiti, lo rileggo con calma e farò prove. Poi devo convincere Piero all’acquisto di una fotocamera come si deve 🙂 Grazie tesoro.

    • Vaty ♪ ha detto:

      Convinceremo anche noi Piero quando lo vedremo!
      Dopo l’incontro con i bloggers, avrà visto anche lui che la reflex è un pò un segno distintivo ;-))
      Scherzo, perchè anche le tue foto di Marostica erano STUPENDE.
      Non è la macchina, ma l’occhio di chi ci sta dietro, non si dice cosi?
      ti voglio bene Tiziana!

  • Alessandro Zaccaro ha detto:

    BRAVISSIMAAAAAA!!! sei davvero brava brava brava e grazie di averci concesso un pò della tua saggezza in merito di fotografia (non potevi non farlo anche xkè ti abbiamo rotto le scatole tutti per avere i tuoi preziosi consigli hiihihihih)!!!
    Un caro saluto e alla prossima, intanto mi salvo questo post 🙂

  • Grandiosa Vaty!!!! leggerò con molta calma il tuo post, ma i tuoi esempi di come imposti lo scatto e la “scena” sono veramente istruttive e chiare!!
    Grazie sei super!
    Bacio
    Mari

  • Ketty Valenti ha detto:

    Caspiterina,ne ho di strada da fare e del resto si vede dai miei scatti,tu a mio parere sei una professionista mia cara,i miei complimenti davvero,sei brava,capace e intuitiva e questo è tutto!
    😉
    Z&C

  • Alessandra ha detto:

    Fantastico post, ti ringrazio immensamente per la chiarezza, la semplicità’ di linguaggio(poco tecnico) e l’aiuto che mi hai dato. Seguirò’ le istruzioni e vediamo se va meglio.
    Grazie
    Ale

    • Vaty ♪ ha detto:

      Prego Ale.
      Talmente “semplice” che spero di non aver fatto gaffess.
      ho parlato di luminosità e nitidezza perchè so che è ciò che più interessa a noi. 🙂

  • veronica ha detto:

    Cara Vaty grazie di aver condiviso i tuoi segreti per la realizzazione delle tue magnifiche foto. I tuoi consigli li terro’ cari come un tesoro. Un abbraccio.

  • monica ha detto:

    bel post generosa come sempre condividi tutto. Chiaro e comprensibile anche a me che vado molto a “occhio” un bacio bellezza!

    • Vaty ♪ ha detto:

      La vuoi la verità: che tu eri tra le prime foodblogger che ho seguito (tu, Fede, Ely, Giulia Kappa, Patrizia, Patty) ed io ammiravo sempre le vostre di foto. Sai che sono ancora innamorata di quella tua classica rialzatina di torte? :-))
      ti voglio bene Moni, non vedo ora davv di vederti a Roma, E-MO-ZIO-NA-TIS-SI-MA!

  • Giuse B ha detto:

    Carissima Vaty, il tuo GRAN CUORE traspare tutto dalle tue foto. Non ti conosco di persona, ma… è come se ti conoscessi da sempre. E’ strano ma da poche righe scambiate in calce a qualche post è come se arrivasse una sensazione carica di magia come solo tu sai trasmettere. E da quanto lesso nei commenti precedenti … non lo penso solo io! Solo le persone GENEROSE come te sanno trasmettere emozioni così grandi attraverso parole, dettagli e immagini. Non possiamo che ringraziarti per la generosità che arriva direttamente dal tuo cuore. E questo, credimi, si sente!
    Ringrazio tutte/i quelle/i che ti avevano chiesto suggerimenti, consigli, delucidazioni insomma i “tuoi segreti”. Sei una donna generosissima. Hai fatto strafelice anche me per quello che hai scritto, per come lo hai scritto. Studierò questa tua lezione nei minimi dettagli!
    Grazie. Sei UNICA!
    GiuseB

    • Vaty ♪ ha detto:

      Grazie di cuore Giuse B.
      Tu sei tra quelle che mi vogliono un bene infinito, anche se ci “conosciamo” da poco e io lo sento!
      Confesso che in realtà, iop mi sento “piccola-piccola”. E questo forse è il mio più grande pregio (dicono). Perchè poi, c’è qualcosa in me che mi spinge sempre a fare/dare/imparare di più.
      E’ sempre stato cosi.
      Da piccola amavo alla follia la danza. Non avevo il corpo da ballerina, ma provavo, studiavo e mi allenavo, talmente tanto che, a fine anno, una parte di quasi-prima ballerina e di assolo, me la davono sempre. Ricevere gli apllausi da una platea mi faceva sentire “grande-grande”.. :’)

      E così, anche nel lavoro, in tribunale, nella politica forense: con umiltà e destrezza, ascolto i big, li osservo, poi studio e lavoro molto.. (il mio capo ora dice che sono di gran lunga più brava di lui! ^_^).
      un bacione carissima, grazie per le tue parole e ricambio il prezioso affetto.

    • Giuse B ha detto:

      Ti voglio bene!
      GiuseB

  • Alessandro Zaccaro ha detto:

    anche molto auto-ironica!!! ahahaah sono arrivato FINO IN FONDO A LEGGERE 😛
    sei mitica :*

    • Vaty ♪ ha detto:

      hehe.. è l’altro mio aspetto (e migliore direi!):L’IRONIA E L’AUTOIRONIA!
      due elementi essenziali per rendere la vita briosa 😉
      Ciao Aleeee!!!!

  • Ketty Valenti ha detto:

    Vaty sono di nuovo qui….non ci crederai ma ho dovuto riaprire il tuo post per via delle tante cose che mi frullavano in testa dopo averlo chiuso,mio figlio aveva bisogno di me così ho letto tutto di fretta,ora invece mi sono ben concentrata e ti dico GRAZIEEEEEEEEEEE per tutto! mi salvo come una reliquia tutte queste informazioni e ne faccio tesoro per acquisti futuri in materia,al momento mi arrangio come posso oltretutto la sola cosa che mi spinge è la passione nessuna guida o consiglio accanto che possa indirizzarmi così l’unica cosa che mi è davvero chiara e che ho capito da sola è di sfruttare la luce che per mia fortuna ho in casa mia essendo molto grande.Non sei stata esaustiva per me…di più e ripeto che sai davvero molto molto brava.
    Baci di cuore!
    Z&C

  • FamilyCo ha detto:

    Grandissimo post Vaty!! Da conservare gelosamente! <3

  • UIFPW08 ha detto:

    CENTO DIECI con Lode e pubblicazione del post.
    Bravissima!!!
    I miei più vivi complimenti Vaty.
    Veramente un post da 1° PREMIO:
    Maurizio

    • Vaty ♪ ha detto:

      Ecco: tu sei uno di quelli che più ho temuto..
      tu che te ne intendi..
      chissà cosa penserà Maurizio (e co.) di queste sciocchezze che sto scrivendo!! ;D
      Grazie Maurizio, mi fai commuovere.
      Non sei quanto ti stimo. Tu mi emozioni sempre.

  • Sara fatina ha detto:

    Che dire, ma sei bravissima! Puoi dire a Sophie da parte mia che trovo che Hello Kitty dia il tocco da artista alle foto? ^_^ Un bacione!!

  • Princi ha detto:

    Letto tutto fin qui;) complimenti davvero, sia per la spiegazione che per la “professionalità”.

  • here comes the sun ha detto:

    Accipicchia Vaty…questa sì che è una bella lezione di fotografia!! Sembravi un’enciclopedia!! Ahahah! E a questo punto non ti rimane che partecipare con qualcuna di queste meraviglie (e ne sarei onoratissima!!) all’album che sto mettendo insieme per festeggiare il mio primo compliblog!!! Che ne dici?? Vieni da me a leggere e poi deciderai!!
    A prestissimo
    Maria Grazia

  • Paola ha detto:

    Mi sono salvata il post! Mi è utilissimo, soprattutto per tutti questi valori ISO F ECC, che mio padre (fotografo) mi spiega una volta sì e l’altra pure, ma non ci capisco mai nulla. Ultimamente sto tentando di sperimentare un po’ di più e ho acquistato dei cartoncini colorati per dare uno sfondo omogeneo alle mie fotografie. Spero di migliorare 😀

    Grazie ancora per il tuo post 😀

    • Vaty ♪ ha detto:

      I cartoncini sono ideale perchè non creano pieghe e riflettono bene la luce. (io uso anche gli sfondi delle bambole, hai presente? sono lisce e.. gratis!)

  • Simona Roncaletti ha detto:

    Che post fantastico Vaty!!!! A casa mia non c’è una gran luce e quindi fotografo tutto ciò che mi è possibile all’aperto!:)
    Un bacione carissima!!! buona serata!

  • F. ha detto:

    Post utilissimo!! Io non ho ancora una reflex ma conto di averla per fine anno come regalo di laurea 🙂 Mi salvo tutti i tuoi suggerimenti e li metterò in pratica il prima possibile! Un bacione Fede

  • Sugar ha detto:

    GRANDE APPLAUSO da parte mia!:) Carissima Vaty… sei una campionessa! Ho letto tutto con molta attenzione, ma devo studiare ancora molto! Mi inchino… davvero, di fronte a tanta bravura e precisione. Grazie!
    Un caro saluto, Ada.

    • Vaty ♪ ha detto:

      No Ada, non ti inchinare, ti prego. Sono io che cammino “low profile”.
      Con questo post non voglio assolutamente che si pensi che mi sono montata la testa.. anzi! Ti ringrazio cmq:-)

  • Federica ha detto:

    E’ bellissimo il post che hai scritto tesoro e davvero molto utile 🙂
    Gli sfondi sono da sempre il mio incubo (uno dei tanti va’!), nelle foto degli altri mi piacciono da impazzire, nelle mie mi fanno pena a dir poco. Così va a finire che ripiego sempre sul tavolo 🙁
    Sai che con lo scatto in cui il c’è il “pittore” dietro che aggiusta mi hai dato un’illuminazione su come reggere un telo? No, non ho un pittore pure io ma ho notato lo stendino :D!
    Brava brava brava e grazie per le preziose info 🙂 Un abbraccione :*

    • Vaty ♪ ha detto:

      Tesorina, ahahah mi hai fatto sorridere! Lo stendino, che idea eh?
      Ma confesso che le pezze come sfondo non danno mai ottimi risultati (mio marito talvolta mi chiede di stirarle.. cioè cosa?? già stirare non mi piace.. figurati se devo mettermi sotto per lo sfondo!).
      preferisco superfici lisce (tele o cartonicini o anche un foglio A3 se il soggetto è piccolo).
      Ma dai che le tue foto SONO UN SOGNO, MERAVIGLIOSE, CHE TRASMETTONO SOLO TANTA BONTA’ E DOLCEZZA.
      A domenica, Fede!! :*

  • Zucchero e zenzero ha detto:

    Proprio bello il tuo post, ho fatto bene ad aspettare per leggerlo bene e con calma!
    Grazie!

  • Gemma ha detto:

    Ma che bel post! Complimenti, hai spiegato un po’ di “trucchetti” utili ed è stato molto interessante, grazie! 🙂

  • Audrey ha detto:

    Ciao tesoro,
    mnamma mia che spiegazione, mi sono fatta una super cultura, non sapevo quasi nulla delle cose che hai detto, io sono sempre andata a tentativi perchè secondo la mia idea la luce era qualcosa di troppi difficile da capire.
    Comunque le tue foto sono stupende e questo post è di alto livello, grazie per le dritte 😉
    bacione

  • Favolosa tu sei favolosa!!!! Complimenti sono riuscita a leggere (capire poco nn ho una reflex ma solo una piccola digitale!!!) fino alla fine è ti ruberò molti suggerimenti/consigli. grazie grazie e ancora grazie.
    un abbraccio. claudette

  • serena ha detto:

    Che bello questo post e quante informazioni utili… anche mio marito ottimo fotografo mi da dei grandi suggerimenti…. ma io continuo a non capire e a seguire il mio istinto! Grazie ancora e a presto

  • Michela ha detto:

    Vaty….ho letto tutto con molto piacere. Anche io amo molto la fotografia, e i miei “set” fotografici sono molto simili ai tuoi, anche se le tue foto sono certamente più belle 🙂 bastano pochi accorgimenti, spesso. E più spesso ancora basta usare la creatività. Hai scritto un post utilissimo….e sai che non mi era mai venuto in mente si usare le tele? Le ho a casa e sicuramente prenderò spunto 🙂 Ci unisce il grandissimo amore per la luce naturale…mi sono riconosciuta tanto nelle tue preferenze. Io adoro la luce!
    concluso con una nota dolcissima: stupenda la faccina di Sofia nella sedia :)))
    Complimenti e un grande bacio dolce donna ♥

    • Vaty ♪ ha detto:

      Grazie Michela. Il tuo commento non poteva esser diversamente: tu pure sei bravissima e non hai nulla da imparare da me! Adoro le tue preparazioni ma anche foto.
      Sì.. sofia che sbuca dalla sedia è tenera (ma anche no, soprattutto quando sei di fretta e devi fare la foto prima che la zuppa evapori!!)
      grazie cara <3

    • Michela ha detto:

      Sei tanto cara 🙂 però devo farti una correzione: non è vero che non ho niente da imparare! Tutti possiamo sempre fare meglio e questo post mi è stato utilissimo per prendere molti spunti, specie quelli delle tele 🙂
      E’ ammirevole che tu abbia speso del tempo per dare tante indicazioni…
      Ancora complimenti 🙂

  • marika ha detto:

    Ciao Vaty, sono Marika, e capito per caso grazie a ThreeF. Ho sfogliato qualche pagina del blog e sono molto contenta dell’occasione perché il tuo stile mi piace,complimenti! Nonchè ti ringrazio un sacco per questa Bibbia di nozioni fotografiche, io sono impacciatissima e i tuoi consigli mi faranno davvero comodo! Salvo a parte tutto il post! Mi aggiungo ai follower, alla prossima, Marika

  • Patrizia ha detto:

    Vaty sei grande e generosa! è davvero bello da parte tua spiegare il tuo dietro le quinte e dice tanto di che persona sei, io penso che al di là dell’attrezzatura e della luce, etc serve “occhio” e ANIMA, tu li hai sicuramente entrambi!!! un abbraccio

    • Vaty ♪ ha detto:

      Grazie Patri^_^ troppo buona! L’occhi mi sa che se continuo cosi lo perde (sai che spesso mi li ritrovo gonfi e stanchi?:( tra lavoro, atti, pc, ricerche giurisprudenza, foto e blog.. ahimè, li sto consumando..

  • Carissima…è davvero molto interessante questo post! mi sei di grande aiuto! davvero…io sono nella fase in cui litigo con i tempi, i diaframmi…e poi non sono mai soddisfatta del risultato finale.Grazie a te alcune cose mi sono più chiare…avrò già letto e riletto questo post meraviglioso almeno tre volte! sei un tesoro! oltre che ad essere super brava.Un Abbraccio grande.Ele

    • Vaty ♪ ha detto:

      Mi fa piacere Ele! tu hai una cucina strepitosa (heheh ci siamo su INSTAGRAM!) quindi sono sicura che hai grandi potenzialità (anche se confesso che già sono perfette le tue foto!).

  • veronica ha detto:

    vatyy oddio sono emozionata io che devo finalmente comprare una macchina fotografica ioche uso ancora una misera digitale ( non dirlo a nessuno saro’ l’unica blogger ancora cosi -.- ) questo post è per me salvato e da leggere da stampare e studiare oddio grazie grazie grazie

    • Vaty ♪ ha detto:

      Prego Veronica! Ma guarda che la digitale è una bella macchina!! come ho scritto prima ad Edvige, ho una vecchia compatta del 2000 che ancora fa foto STUPENDE e credo che le foto più belle le ho fatte proprio con quella:-))

  • Clara pasticcia ha detto:

    Vaty…sono senza parola…è già stato detto da tutti coloro che si sono fermati per un complimento, un applauso, una domanda ancora.
    Io non posso che ripetermi perchp mi hai rapita con le immagini, con il dietro le quinte, con il tuo modo di racconarti e con il modo di regalare genuinamente tante informazioni a tutti.
    sono felice di averti incontrata, anche se solo virtualmente!
    un carissimo abbraccio, Clara

  • Berry ha detto:

    Tu non sei una donna, sei una supereroina! Programmi addirittura i post…ma come fai? Io sono una capra proprio…brava topina mia! :*

    • Vaty ♪ ha detto:

      Sono una mezza esaurita vero?? ;-)) più che altro, durante la settimana non ho mai tempo. cosi sistemo le foto e inizio ad abbozzare la ricetta (altrimenti chi se lo ricorda più!). E poi in settimana, ci aggiungo due righe e poi pubblico il post (per questo non sempre riesco a rispondere. Programmo e pubblico e poi nei frangenti liberi vengo a leggere voi! e leggo i commenti alla sera. poi sono sfinita che non riesco mai a risp a tutti singolarmente, lo so, non è bello, ma giuro, se avessi più tempo..)

  • giulia pignatelli ha detto:

    Vaty, il post è bellissimo e lo leggerò con calma (anche se ho già letto abbastanza attentamente) però mi conosco e so già che seguirò poco i consigli. Purtroppo io non sono così paziente (e si vede dalle mie foto) e faccio pochi scatti sperando che vengano decenti ;))) Bravissima!!

  • sabry ha detto:

    Fantastica! Non ho tempo ora per riflettere ciò che hai scritto ma appena ho un attimo mi metto con macchina in mano e faccio prove! GRAZIE!!!!

  • Laura ha detto:

    Ottima lezione Vaty. Io non avrei saputo spiegare così bene tutto. Il mio cruccio è lo sfondo, il maledetto sfondo…al lenzuolo ci avevo pensato…ma alle tele no…tempo fa avevo usato dei cartoncini colorati…ma adesso con Beatrice devo fare senza sfondo senza cavalletto e tutto a mano e in velocità…e poi il mio obiettivo 18-50 è sulla mia canon vecchia ma che uso ancora…insomma alla fine ciò che importa è la passione, l’idea, la creatività…e tu ne ha da vendere. Io aspetto la primavera…speriamo che idee nuove arrivino…sicuramente quest’estate mi rifarò. Un abbraccio.

    • Vaty ♪ ha detto:

      Tu, per me, sei una delle photo-blogger che più ammiro (sarà anche perchè eri tra le primissime che avevo iniziato a seguire!) (tu, Miky, Mia, Maurizio, Angelo..). Per me le tue MACRO sono delle pure magie e confesso che sono lontana anni luce da questo tipo di scatto (studierò anche quello).
      ti rispondo qui come su FB: LA TOGA DA’ UNA GRANDE SODDISFAZIONE.
      IN AULA?
      NO NEI SETTING FOTOGRAFICO..;-)!! <3

    • Laura ha detto:

      noooo Vaty, anch’io sono autodidatta e sono appassionata di foto, la fotografia è sperimentazione ogni volta…le mie macro non le faccio con un obiettivo macro( un giorno quando sarò ricca me ne prenderò uno bello) ma con una lente macro (meglio di niente). Adoro fotografare ciò che l’occhio non vede…ma ascoltami tu non sei seconda a nessuno e da ciascuno di noi c’è da imparare …e tanto…soprattutto quando si è “fai da te”. Se tu mi ammiri ( sei troppo buona) io trovo i tuoi scatti perfetti…e molto professionali. Sei molto brava. Cavolo, adoro lo sfondo nero…cavolo cavolo…la toga a meeeeeeeeeeeeee….grazie ancora…un bacio e buona serata.

  • FrammentAria ha detto:

    è uno dei post più generosi che abbia mai letto. Grazie!!!

  • Monique ha detto:

    Tesoro!!! Hai realizzato un post meraviglioso, ricco di spunti, di idee e naturalmente di foto bellissime!!!
    E poi beata luce naturale … ma arriverà il bel tempo … soprattutto per una come me che non cucina a pranzo ma quasi sempre di sera …
    Un bacioneeeee

  • eli ha detto:

    ma grazieeeee! un post stupendo!
    I consigli fotografici non sono mai abbastanza! La dritta delle tele è fantastica!
    La cosa che trovo sempre buffa è che il contorno della fotografia, cioè quello che non si vede del set …è sempre orrido (me in primis! …stracci, cavalletti dei panni, caos, fanno sempre parte della coreografia eheheheh)
    ciao 🙂

  • fatastico! un post meraviglioso, incredibilmente vicino a te e al tuo essere. Mi sembra di essere lì con te mentre scatti le tue splendidie fotografie.
    Grazie per tutti i consigli e le informazioni che ci hai dato: saranno molto utili a tutti, esperti e non.
    Un forte abbraccio

  • Post utilissimo (e divertentissimo nell’ultima parte 😀 )!!!

    Io, purtroppo, ho il problema della luce: in casa mia non ce n’è.
    In qualsiasi stanza, davanti qualsiasi finestra, se non c’è una luce accecante devo usare iso 800 per ottenere una foto leggermente sottoesposta (e purtroppo devo modificare la luminosità)! Una caverna, insomma.
    Mentre quando c’è la luce ottengo foto con colorazioni strane, visto che mia madre ha avuto la bella idea di dipingere la cucina di verde acido e le altre stanze rosse, arancioni, gialle o lilla!

    Comunque la tua assistente è magnifica! Nel caso continuasse però a non lavorare bene proponendoti altre Hello Kitty in secondo piano o volendo venire in foto, ricordati che io sono senza lavoro! 😀
    Un abbraccio!

    Alice

    • Vaty ♪ ha detto:

      Mi hai fatto sorridere cara Alice!! anch’io non sopporto i riflessi strane per le pareti colorate! io ho le tende gialle e talvolta vedo giallo anche nelle foto. invece ho la cucina grigia (alluminio grigio) e sai che mi sembra che le foto escano blu! ahahahah.. mal comune mezzo gaudio 😉
      volentieri, se vorrai farmi da assistente ma, credimi, dovrei iniziare a farei io da assistente a qualcuno prima ^_^

  • Ilaria Renzi ha detto:

    Fotografare un piatto è sempre la parte più difficile. Ci sono volte in cui non ho assolutamente voglia di mettermi a fare scatti, a preparare sfondi. E stai pur certa che in quelle occasioni nessuno scatto è soddisfacente.
    Noi rientriamo a casa sempre tardi e sarebbe particamente impossibile fotografare con la luce naturale, così ci siamo dotati di tanta, tanta luce articifiale… ma come dici giustamente te la luce non è mai troppo e soprattutto sembra sempre troppo poca… 🙂

  • Damiana ha detto:

    Bella e generosa,ecco come sei…naturalmente anche brava!Vaty grazie cara e te lo dico anche se non posseggo una reflex,ma prima o poi arriverà e i tuoi consigli mi saranno preziosi!Un bacione tesoro!

    • Vaty ♪ ha detto:

      Ma prego Damiana. Ripeto, senza nessuna pretesa di essere brava, anzi, cosi mi sono totalmente aperta a tutte, facendovi vedere che non sono affatto una pro:-) un bacione anche a te, grande!

  • Lo Ziopiero ha detto:

    Post interessantissimo e ricco di suggerimenti. Complimenti!
    Grazie anche per la citazione! :))

    Se posso intromettermi nella tua whislist ti suggerirei di iniziare a pensare agli obiettivi serie L (le tue doti vanno esaltate) e di lasciar perdere il 50 f/1.4 le cui differenze con l’f/1.8 non giustificano la spesa.
    Prima di puntare alla 7D fatti un buon set di lenti (es. 70-200 f/4.0 USM IS L, una vera “spada” e il 24-105 USM IS L, una lente che se la monti non la smonti più).
    La 7D è un’ottima macchina soprattutto per gli eventi sportivi (ha uno scatto a raffica da far paura) e per i filmati, ma senza le giuste lenti è come avere una Ferrari e girarci per il centro di Milano: ti fa fico ma non ci corri. 😉

    BaSci

    • Vaty ♪ ha detto:

      Ma prego! Anzi, grazie a te per i post e per consigli sugli obiettivi!
      Allora, la lente 1.4 costa davvero tanto, hai ragione, ma ce l’hanno tutte le mie “muse” (Kelle Hampton, call me cupcake, etc). Non so, ma credo che averla mi farebbe sentire più soddisfatta delle foto 😉

      La lente 70-300 ce l’ho e la uso quando viaggio o quando ritraggo i primi piani da lontano, mi trovo bene ma solo per l’esterno.
      La 24-105 cioè grandangolare (giusto?) pure mi piace assai (me l’hanno prestata quest’estate).Ma anche questa, l’ho trovato adatta solo per paesaggi. Cmq, parole sante le tue: sto, infatti, risparmiando perchè è nella wishlist di mio marito (dice che i paesaggi senza il grandangolare non hanno senso, appaiono mozzi).

      La 5D l’ho usata spesso (ma x me è pesantina).
      Tu dici c’è differenza tra 5D E 7D? Perchè me l’hanno fatto provare proprio di recente (con obiettivo 18-250).. cioè, una spider!
      (e io un pò mi adoro emulare la bond girl in versione asiatica ;-))
      <3 baSCI anche a te.

      ps quando ci vedremo, alterniamo assaggi di tranci a chiacchierate su lenti e corpi macchina, ok? ^_^

    • Vaty ♪ ha detto:

      volevo dire 50D! (magari la 5D..) 🙂

    • Lo Ziopiero ha detto:

      Se hai già il 50mm f/1.8, il 50mm f/1.4 non solo non vale la spesa, ma la differenza poco si nota. Di fatto hai mezzo stop in più, ma 350€ in meno.

      Il 70-300 non è il 70-200 f/4 IS USM L (diaframma a f/4 anche a 200mm, oltre ad altre caratteristiche tecniche non da poco).
      Senza offesa, ma il 70-300 è un giocattolino.

      Il 24-105 IS USM L è un grandangolare se montato su una macchina full-frame (es 5D).
      Il grandangolare per la tua reflex si chiama 10-22, sempre della canon.
      E’ una buona lente.
      Sulla 1100 come sulla 50D come sulla 7D (tutte col sensore APS-C)diventa un 38-170 (così come il 50 che monti in realtà è un 80mm). Motivo per cui i paesaggi sembrano mozzi anche col 50mm

      Ricordati che le lenti della serie L le monti su tutti i modelli Canon, mentre sia il 70-300 sia il 50 (ed eventualmente anche il 10-22) sulla 5D non li puoi montare.

      Tra la 5D e la 7D c’è una bella differenza, anche se entrambe sono della fascia professionale Canon. La prima, come detto, monta un sensore full-frame per cui le focali che ci sui rendono quello che riportano scritto. Nella 7D devi sempre moltiplicare per 1,6.
      La 7D ha un processore da paura che consente di fare, se ricordo bene, oltre 10 scatti al secondo. E’ adattissima, quindi, per foto naturalistiche ad animali. Inoltre ha un sistema di mesa a fuoco straordinaria, con tutti i punti a croce (questa te la spiego a voce).
      Il peso di entrambe è notevole. Inoltre ci devi aggiungere anche il peso della lente, che difficilmente sara il 50mm.

      Mi fermo qui.

      Dai, quando ci vedremo ti faccio provare un po’ di lenti e la 7D 😉

  • Meg De Gala Torres ha detto:

    awwww cara questo post è eccezionale!!! ogni minima dettagli, le foto e come hai descritto.. sono cosi facile da capire. ho letto tante e ho visto un sacco di consigli per food photography ma ti dico non ho quasi capito niente hehehe..

    come te piace anche a me fare le foto… non sono una pro ma mi piace tantissimo e credo che una deve avere la passione sia per la fotografia sia per il cibo altrimenti non sarà possibile. ci vuole tempo, un sacco di pratica e tanta tanta pazienza per cucinare e per fare le foto.

    tu sei bravissima te l’ho sempre detto!!! e spero che rimanga sempre così!!!! un bacione forte forte!!!!!

    xoxo,Meg of Sweet Gala’s

  • Vaty ♪ ha detto:

    Grazie a tutti per aver “partecipato” a questo post, tra ironia, simpatia e voglia di imparre!
    Ho risposto a tutti e ne sono felice (non sempre riesco, ma oggi ci tenevo!)
    Ri-pubblico il post cosi potete vedere le mie risposte.
    Grazie ancora..:-)
    Vaty

  • Tante super istruzioni utilissimeeeeeeeee!!!
    🙂
    Grazieeeeeeeeee!!!

  • Sara ha detto:

    mancavo solo ioooooo…. :/// pardon amica mia…sai ho avuto un pelino da fare :D!
    cmq post fantastico, utilissimo…peccato che io non ho una reflex! Però tanti accorgimenti sono utili anche a me!!

    Ti ho detto tante volte e te lo ridico di nuovo..le tue foto stanno diventando bellissime ogni giorno di piu! Incantano!

    Quanto sei brava….in tutto…veramente! Hai la mia super stima tesoro! w il pigiama partyyy :D!

  • Chiara Setti ha detto:

    Devo ammettere che ho letto la seconda parte del post velocemente ma ho già salvato la pagina e stai pur tranquilla che me la leggerò con tutta la calma di questo mondo. Ho diversi libri di food photography che non hanno nulla da invidiare a questo post, credimi!!
    Bravissima per la pazienza, per il modo di spiegare e per tutti i trucchetti che ci hai donato.
    Sei stupenda.
    Un bacio forte
    Chiara

  • White Blossom✿ ha detto:

    Vatyyy! Ma questo post è il meglio delle istruzioni che si possono trovare! Molto dettagliato ma allo stesso tempo semplificato dagli esempi delle immagini. Solo tu puoi farlo! Anche le tue foto sono uniche! A proposito, nell’assenza non ho avuto ancora l’occasione di dirti che sono ancora a bocca aperta, dopo aver visto i dipinti del tuo bel pittore! Ma… è super-bravo! Quei quadri sono l’esatta copia degli originali, e penso non sia per niente facile riprodurre così fedelmente l’espressione del viso! Veramente, complimenti!! Anche Sofia promette bene, se continua così…!
    Mi ha fatto anche piacere vedere te (anche Sofia) e alcuni degli angolini della tua casa, mi dà la sensazione di sentirti più vicina. :))
    Un abbraccio
    Patri

  • Vica in cucina ha detto:

    Vaty tesoro ma mi rendo conto che sono una frana a fare le foto.. (ho la machina fotogr. in automatico)… non capisco niente di foto.. sarà dura per me credimi… Io ho la Nikon J1 … e l’obiettivo è da 10-30 mm… Non possiedo neppure il cavaletto… E’ da un mondo di tempo che cerco un post come questo.. Avrò tanta fatica a capire le funzionalità… Che brava che sei, non mi sarei mai immaginata che dietro ad una foto si stanno tutte queste fatiche, cifre… Madonna…!!! Credo cmq di mettere soldi da parte e prendermi un obbiettivo con una risoluzione maggiore, e anche un cavaletto!!!

  • laura ha detto:

    E dopo questo post ti ammiro ancora di piu…io non ho una reflex ma il tuo post é interessantissimo:)

  • Antonella Leone ha detto:

    è davvero incredibile *.* tesoro ti dico solo che ho preso appunti! spero di migliorare grazie ai tuoi consigli 🙂

  • Miky ha detto:

    Ti dico solo che oggi pomeriggio dopo aver letto il tuo post sono andata a comprare la tela da pittore ^_^
    Comunque il set fotografico di casa mia assomiglia molto al tuo 🙂
    Complimenti mia dolcissima amica, hai dato dei suggerimenti molto utili.
    Un bacio tesoro.
    Miky

  • Miky ha detto:

    Ti dico solo che questo pomeriggio dopo aver letto il tuo post sono andata a comprare la tela ^_^
    Grazie per averci fatto conoscere il dietro le quinte delle tue splendide fotografie, sei un vero tesoro.
    Un bacio cara amica.
    Miky

  • Miky ha detto:

    Non riesco a rispondereeeeeeeeeee!

  • Patrizia ha detto:

    Ho letto tuttoooooo!! Ma proprio tutto e tutto d’ un fiato!!! Post davvero bellissimo e molto ben descritto…sei stata davvero molto brava! Complimenti!!! E complimenti anche per le tue meravigliose foto che ho sempre ammirato e felice che non sono la sola ad armamentarmi in set improvvisati con cavalletto, sfondi, props e cibo naturalmente!!! Pensa che io scatto quasi sempre in balcone e credo che prima o poi qualcuno dalla strada venga su a suonarmi per chiedermi cosa cavolo sto facendo….ahahahah!!! Roba da matti vero? Però una grande passione che ci prende da dentro e che a volte ci da anche qualche soddisfazione!! Ti mando un bacio cara!

  • Sei una grande Vaty!!!
    Che bello poter andar con te dietro le quinte.
    E mi sembra di sentirla e di vederla la tua piccola che partecipa alle messe in scena :)!!!
    Sempre bello passare a trovarti

  • Maddalena Laschi ha detto:

    E io prendo come musa te, forse non ci crederai,ma quando scatt le mie foto ti penso e dico: “ti prego ti prego ti prego fa che mi venga bella come quelle della Vaty!”
    Ovviamente non mi vengono belle come le tue, ma grazie a questo post veramente illuminante, mi hai chiarito tanti dubbi e risposto a tante domande, in più hai tolto un tarlo che da tempo avevo in mente: devo comprare un cavalletto!!!! Sono sempre stata indecisa, ma adesso so quello che devo fare,!!!! Grazie Vaty! Sei un tesoro!

    P.s. Non ti arrabbiare ma qualche volta anch’io ho pensato che le tue foto erano ritoccate! Perdonami, sono rompo belle! Adesso lo soo ancora di più!

  • La Betty ha detto:

    Gulp!
    Sei bravissima e hai anche molta inventiva…
    Sono rimasta basita dalle tecniche/strategie che utilizzi.
    Meravigliosa Vaty

  • Meris ha detto:

    Cara Vaty, le tue foto sono stupende su questo non ci piove! Ma io voglio ringraziarti per avere condiviso le tue tecniche con noi! Credimi, non è da tutti farlo! Grazie sei stupenda.

  • Ribana Hategan ha detto:

    Cara Vaty ho sempre ammirato le tue foto, sono semplicemente fantastiche e tu sei bravissima sia a sceglierti i sfondi e anche la composizione della foto, sei molto inventiva! Devo assolutamente imparare anch’io! Grazie mille per i consigli!
    Un forte abbraccio cara.

  • Ciao Vaty! Questo post è molto utile! Grazie di aver messo i link dei blog dove leggi di fotografia! Mi saranno molto utili visto che ho da poco avuto in regalo una reflex e ancora non la so usare molto bene!
    Un abbraccio, Giudy!

  • Bellissimo e utilissimo questo post, finisce subito dritto dritto nei miei bookmarks! Anche io ripasso continuamente… be’ a dire il vero sto ancora imparando, il fatto di essermi incaponita solo sulla fotografia analogica dilata molto i tempi.
    Ammetto la mia ignoranza, non credo proprio di conoscere la tua musa, ma rimedierò subito ^_^

    Baci
    Sarah
    My Blog♡Marshmallow Skin

  • moni ha detto:

    Bravissima e grazissime per aver condiviso i tuoi piccoli trucchi!!
    Ti ammiro molto
    Baci Moni

  • Alessandra ha detto:

    Ciao Vaty sono tornata per un altro commento, stavolta di ringraziamento dopo aver provato i tuoi suggerimenti.
    Ho visto un grande cambiamento nelle mie foto. un bacione
    Ale

  • Dana Ruby ha detto:

    Che bel post Vaty grazie per aver aperto le porte di casa tua e svelato il tuo modo di fotografare, sei troppo forte! Io fino a poco tempo fa fotografavo con una compatta alquanto scarsa peraltro, da poco mi hanno regalato una reflex, ma ancora sono alle prime armi e vorrei fare qualche corso, sto sfruttando l’1% delle sue potenzialità, mi studierò attentamente il tuo post, grazie baci!

  • Vaty ♪ ha detto:

    Prego e grazie a voi per tutti questi feedback! Sono davv felice se posso esservi stata nel mio piccolo, utile! 🙂
    Un po’ mi avete commossa.. :’)

  • C’è del vintage qui! Ed io, sempre più voglioso d’esso, ho preso una cinepresa 8mm. Tra poco inizierò a bruciare pellicole! 🙂

  • Giulia Possanzini ha detto:

    Ciao vaty!! che post interessante e moooolto utileeeee..io ho ancora la mia fidata macchinetta normal ma vedendo le tue foto sono sempre più tentata nell’acquisto di una reflex…come al solito sei favolosa! un bacio

  • che maraviglia!!!! sei un’artista!!!!!!!!!!

  • sississima ha detto:

    io ho sempre pensato che tu fossi brava a cucinare, e infatti è proprio così! Io posso solo imparare, un abbraccio SILVIA

  • Si, l’ho letto tutto d’un fiato fino alla fine..Wow sei una grande, è un regalo stupendo per chiunque voglia migliorarsi, hai impiegato tutto qst tempo per spiegarci nei minimi dettagli come crei i tuoi meravigliosi scatti.. Grazie davvero di cuore, avrò cura di salvare l’intero post e rileggerlo qnd un giorno finalmente avrò anch’io una reflex tra le mani 😉
    GRAZIE!!!

  • Alessandro Zaccaro ha detto:

    Hey Vaty una sola domanda…. il cavalletto che stai usando se non sbaglio è un MANFROTTO… siccome dovrei acquistarne uno pure io potresti consigliarmi??? grazie mille buona giornata!

  • nn so perchè ma mi ero persa questo post, anche nella mia lista dei desideri c’è un 50 fisso 1.4 in tanto mi accontento del mio 1.8, come te, preferisco scattare di giorno ma la mia casa nn è esposta al sole quindi fino alle 12 posso combinare qualcosa altrimenti chiedo aiuto all’esperto e gli rubo un pò di attrezzatura cercando di mettere su un piccolo set!!!
    lo ripeto ancora, le tue foto sono molto belle.
    a presto Nahomi

  • Cinzia ha detto:

    ..me lo sono letto, bevuto, mangiato.. ora dovrei anche digerirlo. Magnifico post Vaty.
    Complimenti, le tue foto mi affascinano da sempre e, leggendo i dati che pubblcihi, mi sto chiedendo se forse no abbia problemi da mia attrezzatura: ho una nikon D90 e per il food uso solo un obiettivo 50mm/1.4, quasi sempre impostao con ISO100 (scatto sempre di giorno, molta luce) e diaframma 2.0, uso LiveView ed autofocus, ma le mie foto non hanno neanche la più lontanta nitidezza delle tue. E non capisco dove sia la differenza! Mò devo indagare più a fondo.

    Intanto grazie per questa tua condivisione molto preziosa, complimenti e un abbraccio grande

    PS: cmq… le tue foto sono belle anche perché, prima di tutto “la bellezza è negli occhi di chi guarda” e tu, cara ragazza, sai VEDERE!

  • Alessandro Zaccaro ha detto:

    heylà ciao Vaty!!! come va??? sto iniziando a mettere in pratica i tuoi preziosissimi consigli nei miei ultimi post…. che te ne pare??? può andar bene come primo inizio?

    http://fancyfactorylab.blogspot.it/

    fammi sapere! baci baci

  • Vaty ♪ ha detto:

    Vi leggo, vi leggo, anche se poi i commenti non si visualizzano più (superati i 200, blogger richiede di “caricare altro”).
    Davvero grazie per questa partecipazione. sono felicissima di condividere con voi questa nostra comune passione!
    @ Ale: ho visto! che foto spettacolari! tu avevi già del talento, e ora credo che lo stai esternando al massimo, complimenti.
    @ Cinzia: mia cara, io da sempre ammiro le tue foto! hai un obiettivo che è il mio sogno ma che credo non potrò mai prendere e sinceramente adoro a nitidezza e finezze delle tue presentazioni. credo che questo “mestiere” ci porti ad essere un pò severi verso noi stessi.
    @ Nahomi: ma allora sei fortunata ad avere un piccolo set ed un esperto! anche le tue foto sono belle!

  • Cinzia ha detto:

    …ma, mi pareva di averti commentato questo post.. oppure sono stordita? trovo ora da me il tuo passaggio sugli scarpinocc di Parre con dei riferimenti alle foto, e allora son tornata qui a rileggere quel che ti avevo scritto. Mah, chissà..
    comunque, leggendo bene i dati exif che dai, che sono praticamente identici ai miei, ma le mie foto non hanno quella nitidezza e definizione che vedo nelle tue. Forse che non uso il formato raw perché poi non lo so gestire in postproduzione? bah, qui da tè è sempre tutto così nitido 🙂
    Si vede che è una tua dote.. un abbraccio!!

  • Amanda Marzolini ha detto:

    CIAO VATY! sai ti ho sempre ammirata perchè pubblichi tutte foto tue 😉
    e molto ben curate 😉 ho trovato bellissimo ed utile questo post per i ragionamenti sulla luce,
    le posizioni e cercherò di seguire questi consigli seppur con un modesta fotocamera quale ho 😉
    un abbraccio e cmpliementi per le foto straordinarie e il lavoro intenso che c’è dietro 😉
    un bacio! amy
    ♥♥♥The FASHIONAMY Blog♥outfit♥♥lifestyle

  • Flavio ha detto:

    Ciao Vaty.

    Segnalerò sicuramente questa pagina agli amici del forum fotografico su cui scrivo da tempo. Credo sia un ottimo esempio di come si possano ottenere ottime foto anche senza grandissimi mezzi a propria disposizione, realizzando set casalinghi con quello che si ha abitualmente in casa, senza doversi necessariamente recare in uno studio fotografico super attrezzato. Spesso la passione e la voglia di fare e di migliorarsi sono la migliore risorsa ed attrezzatura a nostra disposizione.

    Un caro saluto ed a presto 🙂
    Flavio

    • Vaty ♪ ha detto:

      Ciao Flavio, grazie davvero e non posso che concordare con te: con passione e con quel poco che abbiamo a disposizione, possiamo rendere possibile i nostri piccoli progetti. A presto!

  • Ciao Vaty, ho letto solo oggi dal lavoro questo tuo bellissimo post che mi ha dato un sacco di spunti di riflessione su ciò che invece ho sempre fatto io, non essendo mai soddisfatta del risultato, e devo assolutamente provare ciò che tu suggerisci. Le tue foto sono sempre splendide!
    Mi riferisco in particolare ai tempi di scatto altissimi per la nitidezza: non credo che riuscirò mai a trovare un punto della casa che mi permetta così tanta luminosità e quindi 1/4000 o 1/2000, ma mi ci metto e lo trovo. Mi domandavo solo come gestisci poi le ombre che, inevitabilmente in contro luce come scatti tu si creano e senza usare pannelli riflettenti. Io bisticcio sempre con le ombre per questo te lo chiedo.
    Altra domanda: con i tempi lenti invece giochi sulla luminosità, ma poi davvero non arrivano ad essere sovraesposte? Altra mia fissa quel maledetto istogramma che va sempre verso la sovra esposizione ;-).
    Io ho un tablet Samsung e, con adattatore per il lettore di schede non legge il formato RAW (CR2) che genera la Canon, con l’Ipad questo problema non ce lo hai? Ed io salvo solo in RAW.

    Detto tutto questo ti dico che io ho una EOS500D e uso quasi sempre 24/70, f 2/8 con ovviamente il cavalletto. Devo vedere se ho il programma di elaborazione foto Canon di cui tu dici…..;.).

    Grazie davvero per questo utilissima spiegazione, mi ha allargato l’orizzonte :-).
    Un bacio
    Lalla

  • Vaty ♪ ha detto:

    Carissima, grazie per il tuo commento che mi offre la possibilità di confrontarmi con chi credo sia già molto brava! a parte che non credo tu abbia bisogno di imparare nulla, ma è un piacere poterti rispondere posto che sono domande che SPESSO MI FACCIO ANCH’IO 🙂

    D. Mi riferisco in particolare ai tempi di scatto altissimi per la nitidezza: non credo che riuscirò mai a trovare un punto della casa che mi permetta così tanta luminosità e quindi 1/4000 o 1/2000, ma mi ci metto e lo trovo.
    R. Carissima, per i tempi di scatto velocissimi, come dici, li puoi trovare solo dove c’è tantissima luce (per me all’esterno oppure in mansarda).

    D. Mi domandavo solo come gestisci poi le ombre che, inevitabilmente in contro luce come scatti tu si creano e senza usare pannelli riflettenti. Io bisticcio sempre con le ombre per questo te lo chiedo.
    R. Infatti, confesso che non ho pannelli riflettenti. Per le ombre laterali, quando scatto con luce laterale, prendo la carta argentata e la posizione per creare o evitare ombre. In controluce, sfrutto un controluce che è quasi sempre parziale (la porta finestra che vedi è riparata da un balcone con tettoia di almeno 4 mt. E’ come se io avessi limitato il controluce con un pannello (hai presente quando lo si fa per “spezzare” la quantità di luce in entrata?.

    D. Altra domanda: con i tempi lenti invece giochi sulla luminosità, ma poi davvero non arrivano ad essere sovraesposte? Altra mia fissa quel maledetto istogramma che va sempre verso la sovra esposizione ;-).
    R. Bellissima domanda! Confesso che mio marito spesso mi segnala la eccessiva sovraesposizione!
    Purtroppo ultimamente vedo tantissime foto soprattutto di foodbloggers e su pinterest di roba non solo sovraesposta ma anche bruciata..
    Io guardo sempre l’istogramma e quando ha dei picchi laterali, rientro sempre. Il massimo che vado in sovraesposizione è +1. ovviamente già quando scatto guardo sempre l’esposimetro, sia con cavalletto che a mano libera. (certo quando c’è poca luce e voglio un setting sul bianco e luminoso talvolta baro un pò; ad es la foto dei cupcakes di pasqua con l’ulivo è sovraesposto di +1:-).

    D. Io ho un tablet Samsung e, con adattatore per il lettore di schede non legge il formato RAW (CR2) che genera la Canon, con l’Ipad questo problema non ce lo hai? Ed io salvo solo in RAW
    R. Spesso imposto RAW+JPG (o solo JPG se devo fare tanti scatti ma cmq ho almeno 4 schede SD).
    Per questo su IPAD ho sempre visualizzato tutto. Poi verifico meglio, se vuoi.

    D. ho una EOS500D e uso quasi sempre 24/70, f 2/8 con ovviamente il cavalletto. Devo vedere se ho il programma di elaborazione foto Canon di cui tu dici.
    Hai una ottima reflex! L’obiettivo non lo conosco. io uso il 18-55, 24-105, 70-300 e sto cercando un grandangolare. e soprattutto il 50 mm che fa arrivare ad una apertura del diametro di ben 1.8 F (per ritratti e still life l’ho trovato un obiettivo incredibile e costa appena € 100).

    Un abbraccio e grazie davvero per il tuo interessamento.
    Vaty

  • LiLLy Vigna ha detto:

    sono colpita dal blog intero!!!!! mamma mia!!!!!!!! sei bravissima! sembra una piccola rivista: fine, delicata, creativa!

    come non seguirti . . . ?

    LiLLy

    giallodinylon.blogspot.it

  • …sei un mito!!!!
    Fai delle foto pazzesche ed ho sempre pensato a quali set ci fossero alle spalle…ho inserito Vaty e corso di fotografia su google e mi è comparso questo post, che ora salvo e leggerò al rientro delle vacanze…donna piena di risorse!
    Ora tocca a me partire, ma le tue vacanze le ho seguite per filo e per segno!!! Bacio cri

  • Paola ha detto:

    Pazienza o passione ho letto tutto per due volte di seguito!Illuminante e da seguire di certo!Dal mio blog è nata la passione per la fotografia, quindi la reflex, il corso base sulle tecniche di fotografia (che ahimè non sono proprio identiche a quelle della foodfotografia!); in compenso sta per partire il corso beta sulla post-produzione (tramite lightroom)che inizierà tra due settimane; sono migliorata molto nel far foto e il mio blog ne è testimone, anche perchè senza nessuno che ti da dritte parlare di ISO, esposizione e diaframma è inutile! Quello che mi manca è questo effetto bianco che nelle foto io adoro e tu sei bravissima; credo di aver capito qualcosina in più, e se aggiungo il cavalletto (che mi manca) potrei provare a far qualcosa! Intanto mi salvo il post! Ps. L’immagine che richiama perfettamente il tipo di luminosità che dico io è la foto pasquale con i cupcakes, la mia preferita invece? Le mele ^_^ Ti avessi scoperta prima!!!

  • Wow I just came across this post! Google’s translation is terrible but I can understand enough to know that you have said some really lovely things about my photography post. Thank you, and I’m so glad you found it helpful. You’re doing a great job — keep it up! I’m actually trying to relearn food photography myself after taking about a year off. In fact I could probably use a refresher by reading my own post again lol.

    • Vaty ♪ ha detto:

      Thank you so much Xiaolu for passing by.
      Yes, indeed, I love reading your tips on photography and styling!
      And your blog has always been one of my favourites over all.
      I look forward to seeing you back on food pics and food posts. We’ve been missing you a lot.
      Thank you so much.
      Vaty

  • monica ha detto:

    trooooppo professional!
    🙂

  • Barbara Mugnai ha detto:

    …non sai da quanto tempo cercavo di capire tutto quello che mi hai appena spiegato con tanta generosità, chiarezza e semplicità!
    Complimenti Vaty!
    Questo super-post è davvero illuminante!
    GRAZIE!
    Mug, iPhoto-lover

  • Ros Ed ha detto:

    Questo post è utilissimo.
    Lo leggerò con calma e cercherò di mettere in pratica le tue dritte nella mia casetta buia. :/
    Grazie, Rosalinda

  • Giorgia Ghezzi ha detto:

    Grazie Vaty per aver condiviso con tutti noi i tuoi “dietro le quinte”. E’ stato tutto davvero interessante!
    Un caro saluto,
    Giorgia
    by Linfa Creativa.

  • Michela Sassi ha detto:

    Mi ero persa questa parte del tuo blog, voglio imparare a fotografare… e gli spunti che hai dato sono preziosi… non ho una reflex ma una bridge… con varie funzionalità, tra cui quella manuale, proverò, speriamo di migliorare!
    Un bacione Vaty!

  • Una sola parola: GENIO. Con umiltà e semplicità hai messo a disposizione di tutti una serie di consigli utilissimi!
    Sono una neo appassionata di fotografia: la reflex (la mia amatissima Canon 600D, regalo del mio maritino di questo Natale) mi ha aperto un mondo. Sto studiando tanto. Ancora ho un’infinità di strada da percorrere, ma le mie utlime foto – seppur non perfette – segnano un netto miglioramento rispetto al passato. Il mio problema è che le mie preparazioni sono prevalentemente per la cena! quindi mi trovo sempre a combattere con la luce artificiale. Comunque farò tesoro dei tuoi suggerimenti preziosissimi!!!
    Dimenticavo… GRAZIE!

  • Arianna ha detto:

    Ecco…ottimo post mooooolto utile! Me lo salvo da qualche parte…ciao, Arianna!

  • Cinzia ha detto:

    GRAZIEEEEEEE Vaty!!! Consigli super preziosi, letti e riletti!!! Ora voglio provare a cimentarmi anche con la food…spero di farcela perché…beh…non l’ho mai fatta!!!! Se ho bisogno di qualche consiglio chiedo eh!!!:))) Grazie mille ancora!!!!
    Bacio
    Cinzia

  • Utilissimo questo post! Grazie di tutti i consigli. Adoro la fotografia ed il food e finalmente questo Natale mio marito si è mosso a compassione ^_- Ho cominciato così ad usare la mia reflex, ma non sono capace…spero di migliorare, sto studiando , ma il tempo è sempre poco! Bellissime le tue foto, compliemnti ^_^

  • Francesca Rossi ha detto:

    Grazie! Grazie grazie! Finalmente una foodblogger che spiega in italiano e con un post alla portata di tutti, semplice e non pesante, come ottenere foto meravigliose! 🙂
    Baci, Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *