Pad Thai “my style”

Questo è uno dei piatti più tipici della cucina Thai.
In Thailandia, vi potrà capitare di mangiarlo 
di giorno: seduti su uno sgabellino delle bancarelle dello streetfood oppure 
la sera: adagiati in un ristorante elegantemente arredato, in stile fusion, dove le note del tamarindo vengono accompagnate dalla musica e dai movimenti aggraziati delle danzatrici Thai… 



La tradizionale Danza Thai

Nel Regno del Siam, massima espressione di grazia e femminilità e’ rappresentata 
dalla tradizionale Danza Thai.

(photo from web)
Le ballerine danzano a piedi nudi, appoggiano al suolo la pianta del piede e, con estrema delicatezza, seguono le dolci note delle melodie suonate. Indossano costumi di seta, impreziositi di ornamenti e gioielli, hanno acconciature arricchite con fiori, orchidee e corone. Inarcano le dita delle mani ripiegandole all’insù, mimano i gesti delle eroine in scena, effettuano movimenti lenti ed aggraziati, il tutto seguendo un perfetto equilibrio dei sensi…

(Vaty)
Pad Thai “my style”
(Tagliatelle di riso con gamberetti)

Tempo di preparazione: 10 min
Tempo di cottura: 7 min

Cosa vi serve per 2 persone:
200 gr tagliatelle di riso thailandese*
200 gr gamberetti sgusciati e puliti
2 cucchiai di olio di semi di girasole
2 spicchi d’aglio
1 mazzetto erba cipollina tagliata a piccole rondelle
4 cucchiai di salsa di pesce (fish sauce) *
3 cucchiai di pasta di tamarindo ** o salsa pad thai  *
2 cucchiai di zucchero
1 lime
prezzemolo
(* acquistabile nei negozi orientali
(** seguite le indicazioni della busta per “sciogliere” la pasta di tamarindo)

1. Mettete in ammollo le tagliatelle di riso in acqua tiepida per 10 minuti.
2. Versate un cucchiaio di salsa di pesce sui gamberetti e lasciate marinare per 10 minuti.
3. Soffriggete l’aglio e 1/2 mazzetto di erba cipollina. Aggiungete i gamberetti, 1 cucchiaio di salsa di pesce e fate cuocere per 2 minuti. Togliete i gamberetti.
4. Scolate le tagliatelle (lasciandole ben umide), aggiungetele nel wok/padella e, a fuoco alto, unite la pasta di tamarindo** / salsa pad thai, lo zucchero, 2 cucchiai di salsa di pesce e mescolate tutto insieme per 4 minuti. (se le tagliatelle risultano ancora dure, allora aggiungete un pochino di acqua e cuocete ancora fino a quando si immorbidiscono)
5. Unite i gamberetti e fate saltare il tutto insieme.

Accompagnate ai lati con il resto dell’erba cipollina fresca, prezzemolo e aggiungete a piacere il succo di lime. 

NB questa è una versione mia, molto leggera, senza uova, senza tofu e senza germogli di soia.



Con questa illustrazione della Tradizionale Danza Thai, partecipo al contest della simpaticissima Paola del Blog Radici di Zenzero:
Con questo piatto, partecipo anche all’appuntamento mensile di Cinzia del blog Essenza in Cucina: colour & food – Novembre!



Mentre vi godete questo piatto, possano le danzatrici Thai inebriarvi con le loro sensuali mosse, così da trasportarvi, per un attimo, nel Regno del Siam…

Vaty 


119 Comments

  • Lina ha detto:

    Buonissime!
    I tuoi post sono sempre molto belli…io sono stata in Thailandia ma purtroppo non ho assistito allo spettacolo delle danzatrici Thai….di questi piatti però ho fatto grandi scorpacciate ^_^

  • Stefania Orlando ha detto:

    Lo adoro!!! Ho una amica thai che ogni tanto mi fa questo piatto, ma sarà ora che impari a realizzarlo da me 😉

  • Alessia ha detto:

    Il pad thai è uno dei miei piatti preferiti e la tua versione molto delicata è fantastica!!! Poterlo gustare con l’accompagnamento della musica e delle danzatrici Thai sarebbe un’esperienza indimenticabile!!
    Complimenti per il piatto e le foto sempre impeccabili.
    Un abbraccio grande.

  • paneamoreceliachia ha detto:

    Eccomi, io sono già lì, faccio il doppio turno, a pranzo sullo sgabellino e a cena ad ammirare le bravissime ballerine. Che sogno….ottimo piatto.
    Ciao
    Alice

  • Any ha detto:

    Grazie per il racconto…la danza thai deve essere cosi speciale e penso anche molto rilassante, visto che si può ammirare anche nei ristoranti.
    Bella ricetta! A presto!

  • Che fascino la danza thai……..magico mondo, grazie di questo assaggio e dei piatti gustosi che ci insegni!:-)

  • Roberta Morasco ha detto:

    Ciao Vaty!!!
    Che bello questo post..una meraviglia quelle danzatrici..la Thailandia è uno dei posti che desidero visitare da molto tempo, spero di riuscire presto ad andarci.
    Mi sa che devo andare a fare ‘spese’ in un negozio di prodotti orientali..anzi no, siccome mio fratello ci va a fine anno a trovare una coppia di amici gli faccio una bella lista della ‘spesa’ 😉
    Bacioni, Roberta

  • Laura ha detto:

    Vatyyyyyyyyyy…mamma mia, spettacolo il piatto…spettacolo le ballerine…perchè sai cosa mi fan venire in mente no? Il mio film preferito!

  • Roberta ha detto:

    Che meraviglia Vaty, una vera festa per tutti i sensi, come se per cinque minuti tu mi avessi preso in braccio e portato via, lontano da questo pomeriggio un po’ triste, in un mondo di favola! Grazie mille per questo viaggio, breve ma intenso!

  • Kappa in cucina ha detto:

    Quando mi ci porti anche a me in questi posti favolosi? wow! ricetta deliziosa e leggera..me gusta!!! buona giornata cara!!

  • Loredana ha detto:

    Mi hai trasportato con questo piatto e queste immagini in un’altro mondo!
    grazie

    loredana

  • mmmm deve essere buono..un giorno lo proverò… 😉

  • Che bella deve essere la danza thailandese , le trovo talmente belle e aggraziate con i vestiti stupendi!!!! Io per natura sono curiosa e vorrei conoscere tutte le culture certe mi affascinano più di altre come questa danza…
    Il tuo piatto lo vorrei tanto mangiare deve essere buonissimo !!!!
    Domenica sera ho voluto provare la ricetta dei bocconcini al latte di cocco buonissimi!!!!pero ‘ mi mancava un ingrediente la salsa di pesce che metti anche qui non riesco a trovarla. E un altra domanda tu parli di pasta di curry che non trovo e’ diverso da quello in polvere vero?
    Scusa se mi sono dilungata , ti abbraccio forte!!!!!

  • Federica Simoni ha detto:

    eccomi!!! che post stupendo Vaty! e che piatto!! davvero da rifare!!! un abbraccio!

  • m4ry ha detto:

    Oltre al fatto che AMO la cucina orientale..che dire di queste foto ??? Splendide !
    TVB tesoro !
    Bacio grande !

  • Radici di zenzero ha detto:

    Amore grazieeeee, questo piatto è straordinario, le immagini fantastiche…è un vero onore avere una ricetta così raffinata ed elegante della tradizione Thai nella mia rubrica!Complimenti e grazie grazie ancora!
    Un bacione forte forte
    Paola

  • lory ha detto:

    sognavo sin da piccola di visitare la Thailandia, spero tanto che prima o poi il mio sogno si avveri!!!!!!!!! un abbraccio immenso a te dolcissima Vaty
    Lory

  • Mia ha detto:

    E’ sempre bello conoscere usi e costumi di altre tradizioni…e poi questa sembra davvero deliziosa! 🙂

    Con affetto,Mia
    New post on the BecomingTrendy// BT on Facebook// BT on Twitter

  • Artemisia1984 ha detto:

    ma che buone saranno 🙂

  • Audrey ha detto:

    Vaty, stavo studiando matematica, quando ho lasciato tutto per venire a sbirciare il tuo blog e cosa vedo? i gamberetti con la pasta gnam gnam 😉
    Che belle le danzatrici Thai e che costumi favolosi indossano, mi piacerebbe davvero ammirare tutto ciò dal vivo 😉
    Comunque tu mi tenti troppo con questi piatti tipici del tuo paese, un giorno mi presenterò dietro la porta di casa tua per mangiarli tutti, tanto la maggior parte di queste pietanze è a base di riso (niente glutine olèèè), mi sa che dovevo nascere Thai 😉
    Bacioni grandi grandi e buona serata

  • Giovanna Hoang ha detto:

    Adoro il pad thai!!!

  • Michela ha detto:

    Vaty, che piatto meraviglioso! Non lo conoscevo e mi sembra anche facile da realizzare 🙂 hai fatto delle foto magnifiche, complimenti!!! grazie di farci conoscere i piatti della tua tradizione :’)

  • Monique ha detto:

    Bravissima Vaty, bontà e eleganza ita-orientale. Bellissime anche le foto. C’è solo da sognate qui da te…bacini

  • Ely ha detto:

    Oh tesoro mio! Io per l’Oriente impazzisco e le ballerine sono stupende.. colori, movimenti, suoni.. una poesia dei sensi. Così come queste tagliatelle di riso Thai: non sai che follie farei per questo piattino.. già le tagliatelle le adoro, immagina tu con questi profumi Thailandesi! Sei unica, amica mia.. le devo assolutamente provare!! Un bacione grandissimo, ti voglio bene! 🙂

  • Sara fatina ha detto:

    Da brava ballerina non posso che essere curiosa di vedere la danza tradizionale thai 🙂 dovrei provare a farlo questo piatto, peccato che dalle mie parti non saprei dove andare a prendere le tagliatelle di riso! Ciao, un bacione!

  • Cinzia ha detto:

    Che piatto, che post e…che fame!!!
    Cinzia

  • Annarita Rossi ha detto:

    Mi fai venire una voglia di partire che non hai idea. Gli spaghetti sono formidabili, peccato che non trovo mai tutti gli ingredienti. M’inviteresti a casa tua? Bacio.

  • Patty Patty ha detto:

    Vaty un piatto veramente esotico… sfortunatamente nella mia città non ci sono negozi di prodotti orientali… Devo provare on-line se trovo qualcosa! un bascio!

  • Vaty ♪ ha detto:

    Carissime, questa è una versione molto leggera del pad thai (senza uova, pepe, tofu, germogli di soia, nulla!) ma vi garantisco che era buonissima!

    Alcune di voi mi scrivete che non riuscite a trovare alcuni ingredienti.
    Fatemi sapere cosa che sarò lieta di spedirveli, come piccolo omaggio natalizio! E non scherzo, davvero. unica richiesta: attenderò di leggere il vs post cucinato con il mio ingrediente, che dite?

    Scrivetemi pure, per me sarà una gioia accontentarvi, come sto facendo con Ombretta!

    Vaty

  • Chiara ha detto:

    Vaty con le tue immagini, le tue descrizioni sei riuscita a portarmi fin là, incantata sogno ad occhi aperti sperando presto di riuscire a visitare questo bellissimo paese…
    grazie di cuore!

  • simona ha detto:

    Amica mia buonasera:* che piatto strepitoso hai preparato?! adoro i gamberi piccoli e grandi .. specialmente con i primi piatti! a dire il vero li ho sempre accostati a paste corte come penne, gnocchi, l’idea delle tagliatelle di riso mi ispira da morire! sono favolose e vorrei tanto tanto provarle! il piatto è goloso.. ma nn è solo la squisitezza del piatto, la finezza della presentazioni e le incantevoli foto.. qui c’è di più.. il fascino orientale, le danze a piedi nudi, i bastoncini chic con cui gustare il piatto a luci soffuse.. tutto quello che serve per farci incollare allo schermo e incantare nel tuo fascino thai.. grazie! sei meravigliosa:**

  • cinzia corbetta ha detto:

    Dev’essere buonissimo, e inoltre è molto veloce da preparare. Grazie e buon contest!

  • BiancoAntico ha detto:

    Tutto molto esotico e raffinato, questo blog è una vera perla, cara Vaty. Si può certamente dire che anch’io sono una tua fan!

    Un abbraccio

    Viviana

  • XV Mind ha detto:

    Deliziosa ricetta…
    Una volta o l’altra io mi autoinvito da te per assaggiarli questi piatti strepitosi!!
    No dai, scherzo!
    😉

  • Antonella ha detto:

    Ciao Vaty, hai descritto le danzatrici con così tanta delicatezza e passione che sembra, leggendo, di vedere le loro dita piegarsi. Sei bravissima, e anche un’ottima cuoca.
    Buona serata, u bacio.
    Antonella

  • SQUISITO ha detto:

    qualche anno fa eravamo in procinto di partire per la thailandia per un tour fai da te di 20 giorni, poi purtroppo la rivolta e siamo rimasti a casa…spero proprio un giorno di andare e di assaporare questa meraviglia di piatto!
    un bacio cara

  • WYW ha detto:

    Le foto dei tuoi piatti sono proprio invitanti cara Vaty… Sono veramente artistiche sia le foto che il piatto…. Dovrò provare anche queste…ma secondo te dove le posso trovare le tagliatelle di riso? Perché nei supermercati non trovo neanche gli spaghetti di soia uffa 😉

  • Valentina ha detto:

    Che bello questo post, tesorina…. per un momento mi sono sentita davvero nel regno del Siam… avvolta in quella magica atmosfera… grazie 🙂 Non sono mai stata in Thailandia ma mi piacerebbe tanto un giorno… Questo pad thai deve essere squisito, mi metto alla ricerca delle tagliatelle di riso, credo di averle viste al negozio biologico di fiducia! 😉 Ti abbraccio forte forte, buona serata tesoro bello 🙂 Ti voglio bene 🙂

  • Non ho mai assaggiato questa ricetta, ma sono molto curiosa. Mi piacciono gli ingredienti e devo proprio provarlo. Non mi resta che trovare la pasta di riso. il piccante e la salsa di pesce mi hanno stregato:)
    bellissima la condivisione delle tradizione del tuo bellissimo paese e della tua meravigliosa gente…baciotti,ti auguro una felice serata:)

  • Patalice ha detto:

    temo non andrò mai in Thailandia… sono una cagasotto con il terrore di star lontana da casina, però ammetto che questi gusti gamberettosi sono impareggiabilmente suadenti per me!

  • aboutgarden ha detto:

    con la fantasia, le tue parole, la tua cucina ci fai viaggiare lontano… e tutto appare più bello!
    grazie, un albero di tamarindo… mi piacerebbe!!! ( scherzo)
    un abbraccio
    s

  • veronica ha detto:

    Che ricetta meravigliosa e le danzatrici sono stupende.Baci cara

  • Che foto meravigliose! Quelle tagliatelle sembra che parlino! 🙂
    Non sono molto esperta di cucina Thai, ma per fortuna ci sei tu tesoro!
    Un bacione grande!

  • fantasie ha detto:

    Adoro la cucina thai, anche se non ho mai mangiato l’originale… E queste foto, sembra quasi, di poterle mangiare!

  • Simo ha detto:

    Mi hai proprio trasportato nel tuo bel paese e di volta i volta, attraverso te, lo conosco sempre di più!
    Un bacio. Simo

  • micol ha detto:

    Che meraviglia la danza thai….grazia,eleganza, raffinatezza e colori che rapiscono…..grazie per avermela fatta conoscere un po’ di più….ma sai che mi hai fatto proprio venire voglia di provare questo piatto….adoro i gamberetti e le tagliatelle (anche se io di solito mangio quelle emiliane) ma non ho idea di dove poter trovare la salsa di pesce o il tamarindo in pasta….magari in città e quando ci vado mi metto alla ricerca!!!!!Un bacione Micol

  • Elle ha detto:

    Ma questo blog ha più ricette di un blog di cucina! E foto più belle di molti blog di cucina.
    Un saluto veloce per la mia Vatina, a presto 🙂

  • Cinzia ha detto:

    Mammamia Vaty, che piatto meraviglioso, e che foto affascinanti! Quella salsa di pesce, che non trovo, ed anche la pad thai… a Bergamo c’è un posto dove le vendono? Perché hanno quel sapore speciale e tipico che adoro!
    Un abbraccio :))

    • Vaty ♪ ha detto:

      Sì, Cinzia. In via A. Maj, proprio prima del Lussana, sulla sx c’è un negozio vietnamita che è ben fornita. Se le chiedi della salsa di pesce, salsa pad thai o pasta di tamarindo, la Signora sarà ben lieta di servirti.
      Altro negozio etnico, ancora più grande, è quello proprio girando nella via a sx del Lussana, dopo la pizzera. I titolari sono cinesi ma hanno praticamente tutto (tutti tipi di noodles ed anche il tamarindo vero e proprio!).
      Fammi sapere:-)

    • Cinzia ha detto:

      Wow Vaty, grazie delle dritte, non mancherò di andarci, chissà che festa.. ho una ricetta di polpette di pesce che ne prevede l’uso e mi sono sempre arrangiata con del dado per fumetto di pesce, ma non vedo l’ora.
      Cmq, sono qui anche per chiederti se ti va di mandarci questa fantastica ricetta per il colors di novembre, è troppo bella ed originale e le tue foto “parlano”. Mi farebbe piacere averla tra le partecipanti, e magari chissà.. 😉
      http://essenzaincucina.blogspot.it/2012/11/colors-food-di-novembre-bright-orange.html
      un abbraccio cara Vaty!

  • Chiara Giglio ha detto:

    guardi incantata le tue foto, sono così particolari e belle che vorrei avere un piatto così sulla mia tavola! bravissima! un abbraccio…

  • White Blossom✿ ha detto:

    Vaty cara, non solo per un attimo mi farei trasportare nel regno del tuo Siam!
    Mi viene l’istinto di prendere una forchetta e… provare ad acchiappare un ciuffo di quelle bellissime tagliatelle con i gamberi del tuo Pad Thai!! Le tue foto rendono il cibo ancora più invitante! ;D
    Un abbraccio… dài, allungami un gamberetto!! *____*
    Ciao…
    Patri

  • Zonzo Lando ha detto:

    Deve essere stupenda questa danza così elegante 🙂 E che meraviglia questa ricetta! Mi devi però insegnare a usare le bacchette, sono veramente impedita eheheh Bacioni!!!

  • UIFPW08 ha detto:

    Non so perche ma l’armonia e la dolcezza si distingue con la bellezza delle fotografie che esaltano il palato: Sicuramente l’attenzione che poni nel presentare i tuoi piatti Vaty è assoluta e lo noto nei dettagli, nelle attenzioni impeccabili e questo fa di un piatto una sinfonia di emozioni. Grazie d’esistere.
    Il mio abbraccio
    Maurizio

  • sississima ha detto:

    magnifica questa ricetta tesoro, e le foto! Tu sai quando io ami l’Asia no? (ma la Thailandia ancora mi manca) Un abbraccio SILVIA

  • IsabelC. ha detto:

    Lovely…as always

  • Lory B. ha detto:

    Ciao Vaty!!!
    Sarò ripetitiva, ma è sempre un piacere passare da te!! Foto stupende, atmosfera rilassante e piatti dai profumi unici!! Grazie!!! Ogni tuo post è per me un viaggio!!!
    Baci tanti tanti!!!!

  • Nadine ha detto:

    Vaty ma quanto sei brava!! Senti faremo un salto a Bangkok dopo Natale, hai qualche suggerimento di posti dove stare, da visitare, ecc.? Intanto un bacio e buona giornata! xo,Nadine
    http://www.nadinesilva.it

  • Serena ha detto:

    Mi hai fatto ripensare allo spettacolo che ho visto da qualche parte, in Thailandia, forse a Bangkok, in un ristorante che però non proponeva certo queste prelibatezze, ma soltanto pietanze fritte, un tipo di cottura che non amo molto. Attraverso i tuoi post comincio a capire quanto delicata e raffinata possa essere la cucina thai. Le ballerine sono bravissime, so che fin da piccole si esercitano per rendere le dita flessuose al punto di inarcarle all’indietro, verso il polso…

  • Fabiano Guatteri ha detto:

    Mi hai fatto venire una voglia di queste tagliatelle…. sono troppo goloso per non volerle provare. Mi basta reperire gli ingredienti* che a Milano penso non siano difficile trovare…

  • Patty ha detto:

    Sono qui con l’acquolina alla vista di questi gamberi sinuosi su un letto di tagliatelle. Immagino il sapore dolce e lievemente speziato. E’ il genere di preparazione che amo tantissimo. Le tue foto sono splendide!
    PS – Quando vorrai partire per l’Umbria, il viaggio te lo organizzo io ! Bacione
    PAt

  • Zucchero e zenzero ha detto:

    Ciao! Non ho mai provato la cucina Thai, ma mi incuriosisce molto! Inizierò ad approfondirla, intanto segnalo il tuo blog al mio fidanzato, così magari gli viene voglia di cucinarmi queste tagliatelle! 🙂

  • Tesorina, questa volta ho davvero tutto tutto già a casa! 🙂 Nel we una cena sarà dedicata a te con questo Pad Thai.
    Buona serata piccola,
    un bacio

    ps: grazie del suggerimento per la raccolta 🙂 oltre alla pasta di tamarindo, credo proprio che inserirò anche la fish souce (qual’è il suo nome thailandese?)

  • la belle auberge ha detto:

    Deliziosa ricetta, da provare nei prossimi giorni.. Combinazione, di ritorno da Parigi, mi sono portata alcune confezioni di pasta di tamarindo :))))

  • Sara ha detto:

    le avevo commentate..xche non c’è il mio commento?? :((!! triste ioo…! Cmq questo piatto parla da solo..profuma di Thai fin quaggiu..pagherei per assaggiarlo…ma fatto da te :D!

  • Patrizia ha detto:

    Questo piatto come tutto il post è una vera poesia!!!! Sei grande Vaty….sai trasmettere emozioni sempre!!! Un bacione!

  • Ciao Vaty, che delizia le tue tagliatelle e l’ accompagnamento della danza tailandese rende il tutto sublime!

  • Arianna ha detto:

    Un assaggino lo darei volentieri! Ciao, Arianna

  • Sandra M. ha detto:

    Che piatto stupendo. Non sapevo dell’esistenza della salsa di tamarindo, un sapore che mi piace tantissimo; andrò a cercarla.

  • carmencook ha detto:

    Che bello il tuo blog Vaty!!
    Mio figlio impazzirebbe davanti al tuo Pad Thai!!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

  • Ciao!!! Piatto stupendo e bellissimo blog! Baci

  • Maria Pia Sc ha detto:

    Ciao Vaty, il tuo commento mi ha fatto tanto piacere, sono felice di aver trovato il tuo bel blog, ho capito che da te potrei imparare tante cose nuove, complimenti per questa ricetta e per le bellissime foto! a presto e buona serata!

  • valentina ha detto:

    Leggerti è sempre un piacere e anche ascoltare la dolce melodia che esce dal tuo blog!!! Ti abbraccio

  • Nadine ha detto:

    Vaty ho il tuo disegno! Gentilmente mi daresti la tua mail così te lo mando? Grazie baci! xo,Nadine

  • Artù ha detto:

    Che meraviglia …un post stupendo, con immagini meravigliose, delicate e raffinate?
    Parlavo giusto ieri con la mia parrucchiera della Tailandia, io ho visto poco il mondo, ma lei gira moltissimo e il suo prossimo viaggio avrà proprio questa destinazione! Le voglio dare il nome del tuo blog. Se non ti dispiace!

    Un bacio

    Ps. Il mio sassolino era piccolo, solo volevo far capire ad una persona che il mondo non gira intorno a lei, che ognuno ha i suoi problemi e i suoi perché. Io stessa sto affrontando un percorso che mi prosciuga molte energie.

  • La Thailandia mi ha sempre affascinata e prima o poi sogno di riuscire ad andarci. Per ora mi godo i cibi thai di un magnifico take-away che una signora thailandese e suo marito hanno aperto dalle mie parti. Ed infatti ordino sempre delle tagliatelle molto simili a queste. Ma ora che ho la ricetta posso provare a farle da me, graziee!! 🙂
    PS: si, quello sulle foto é il Lago di Lugano. Tu dove andrai questo weekend? Un abbraccio e grazie per essere passata dal mio blog!

  • Federica ha detto:

    Tesoro ogni volta non ci regali sono ricette e/o foto ma pure emozioni 🙂 Sì perché anche oggi queste tagliatelle sono un carico di emozione per il tuo modo unico di presentarle. Le hai avvolte da un’aria magica e anche se non riuscirò a gustarle in Thailandia, riproporle a casa pensando a te sarà come essere trasportati in una vacanza-sogno. Devono essere favolose. Un abbraccio grande, buona giornata

  • Marina Paris ha detto:

    Lo sai che mi hai fatto scendere una lacrimuccia cara Vaty con questo post… non sai che nostalgia che ho di quel meraviglioso paese e di quel favoloso piatto!!!! un abbraccio

  • Ribana Hategan ha detto:

    Una vera delizia cara, io adoro il cibo thailandese e tutto il cibo asiatico in generale, sono proprio innamorata di quei posti, sono magici…
    La presentazione come sempre è magnifica, complimenti!
    Baci e buona giornata!

  • Alex ha detto:

    Molto felice di scoprire il tuo bel blog grazie al commento che mi hai lasciato. Sono grande amante della cucina thai e ti seguirò con piacere. Intanto inizio a fare queste tagliatelle 🙂

  • Joop Zand ha detto:

    Looks very good….. i like that food so much.

    Ciao, Joop

  • Strawberry ha detto:

    Quel piatto sembra buonissimo…e lo sarà sicuramente!
    Qualche anno fa vidi un programma stile reportage in Thailandia e mostrarono proprio la danza thai eseguita di alcune meravigliose danzatrici…ne rimasi incantata…:-)

  • Che meraviglia. A Milano ci sono diversi negozi dove posso acquistare quello che mi manca…quindi corro! 🙂

  • C. and S. ha detto:

    Adoro il titolo del tuo blog e questo tipo di cucina!

    Mi sono iscritta come C.Pepe (504 GFC) , spero ricambierai!
    cecinestpasafashionblog

  • Francy in cucina ha detto:

    Adoro la cucina thailandese e quei posti nei mercati dove si mangia su panche di legno. Sogno ancora oggi il pollo mangiato lì, il più buono di tutta la mia vita. Davanti a queste tue meravigliose tagliatelle con i gamberi non posso che ripetere: evviva la cucina thai!!!

  • Pupottina ha detto:

    interessantissimo questo piatto

  • maria ha detto:

    Ma che delizioso blog!!!!

  • Ciao tesorina, ho seguito il tuo suggerimento: ho aggiunto la pasta di tamarindo alla lista degli unknown ingredients 😉
    Un bacio
    Vale

  • annajennifer ha detto:

    I blog si scoprono sempre per caso..per fortuna oggi ho scoperto il tuo!
    Mi piace veramente molto..adoro le tue foto, le tue ricette,ciò che scrivi e l’amore per la tradizione.. Grazie per avermi fatto scoprire un mondo, a me, nuovo!
    Un bacio
    j.

  • CuorediSedano ha detto:

    Delizioso assaggio e a fine lettura sembra il ritorno da un viaggio!

  • Parola di Ele ha detto:

    Sono molto molto invitanti queste tagliatelle. Ma sono facilmente reperibili? Non credo di averle mai viste nei supermercati..sono troppo curiosa di provarle!

  • Francesco82 ha detto:

    Non conoscevo questo piatto! immagino il suo sapore!
    Sei speciale sai? questo blog è pieno di spunti interessanti che…sai che faccio? mi unisco ai tuoi sostenitori e lo metto anche tra i blog che seguo così non ti perdo di vista!
    Grazie per essere passata a trovarmi
    Baci
    Francesco

  • Tantocaruccia ha detto:

    Che meraviglia il tuo blog! A parte che adoro la cucina orientale, mi unisco perchè penso proprio che imparerò molto da qui.. Un bacione e a presto:**

  • angelo battaglia ha detto:

    Una danza molto dolce come dolce è la ricetta, ciao Vaty e buon fine settimana, Angelo.

  • patatenovelle ha detto:

    Ciao VAty, che meraviglia questo piatto che peraltro non conoscevo.
    Bello tutto…ispira molta dolcezza. Ti metto nel mio blog roll
    a presto fulvia

  • Laura ha detto:

    Cara Vaty,
    queste immagini splendide fanno nascere in me il desiderio di visitare, un giorno, il tuo meraviglioso paese, assaggiare i piatti che tu crei e descrivi ed ammirare gli usi e i costumi della tradizione thailandese.
    Un abbaccio cara amica ^^
    Laura

  • Valentina ha detto:

    Quante belle cose che si imparano venendoti a trovare e quante belle cose!! Dalle danzatrici alla pasta, la leggerezza sembra essere ovunque in questo post.
    un piatto splendido Vaty, bravissima!!
    buon we,
    Vale

  • Elena Orsi ha detto:

    Meravigliosa Vaty.
    Belle le tue foto…adoro il bianco e nero ma il tuo tocco di colore è unico e sempre delicato.
    Un sereno week-end.
    Ele

  • Ma che meraviglia di piatto!
    Uffi però ho la salsa di pesce, ma non la pasta di tamarindo :o(
    Volevo comprarla l’ultima volta nel mio giro di spese per la cucina, ma la vendevano in confezioni ENORMI! :o)

  • ❀~ Simo ♥~ ha detto:

    Un reportage bellissimo e questo primo piatto mi ha fatto venire l’acquolina, Ciao Vary un bacio e quand’è il giorno del tuo compleanno

  • Monique ha detto:

    Il piatto è davvero favoloso cara Vaty e le foto di queste danzatrici concentrano tanta bellezza ed eleganza, tradizioni ed usi …
    Non sono mai stata in Thailandia ma spero prima o poi di poterci andare …
    Un bacione tesoro!

  • Vica in cucina ha detto:

    mmmm che ricetta…..!!!!
    ma in Thailandia non usate molto l’olio d’oliva… o forse non lo usate prorpio? sono curiosa su questo argomento…
    Tu lo sai che la cucina thai é una delle mie preferite… e sogno da tempo di visitare il questo paese…. Magari se avessi la possibilità qualche volta chiederò dei consigli a te su cosa mangiare…dove andare… che ne dici?

  • Vaty ♪ ha detto:

    Grazie a tutti! Se vi capiterà di andare in Thailandia, avrete modo di gustarvi questi graziosi spettacoli tradizionali.
    @ Vica: hai ragione cara, l’olio di oliva e’ molto rara e per me e’ quasi un crucio, sai? Io sono cresciuta con l’olio mediterraneo ma sono costretta ad usare questi oli per fare pietanze thai perché altrimenti il sapore cambia proprio !
    Quanto al viaggio, sarò a tua piena disposizione per tutto! Non prenotare nulla con agenzia, ti faro’ avere tutte le dritte per farti un bel viaggio a prezzi modesti. Quando vuoi tesoro, io ci sono 🙂

  • Paola ha detto:

    In questo mese è la seconda volta che mi capita di leggere questa ricetta che ha l’aria di essere squisita e addiritura semplice, tanto che pensavo di provare anch’io a farla…se non fosse praticamente impossibile trovare gli ingredienti più particolari…chissà che non me ne inventi una versione semplificata che ti farà inorridire….comunque complimenti e grazie per averci reso partecipi della tradizione tipica della tua cultura.
    Un abbraccio!

  • Lo ho mangiato a Sydney quest’estate e me ne sono innamorata! E’uno dei piatti più buoni che io abbia mai assaggiato! Segno la ricetta! Immediatamente! Un bacione grande!!!
    Ema

  • Ciao!!! Ho trovato il tuo blog che ancora non conoscevo nel nuovo blog dell’amica Emanuela, Ricami di pastafrolla, complimenti davvero, mi piace moltissimo. L’anno scorso ho fatto un tour della Thailandia e mi sono così innamorata di molti piatti (uno è questo ovviamente!) che ho seguito un corso di cucina Thai a Koh Samui… 🙂 solo che lo chef era malato, mi hanno mandato il vice… che non parlava inglese, è stato divertentissimo comunicare solo con il cibo! nel mio vecchio blog avevo fatto uno speciale dedicato ai piatti realizzati, in versione leggermente occidentalizzata per venire incontro ai gusti delle nostre zone e presto farò qualcosa su quello nuovo, un abbraccio, Cecilia

  • Di questo piatto ho fatto scorpacciate in Thailandia… La tua ricetta rivisitata mi piace e la devo assolutamente provare!

    Se passi da me c’è un premio per te!
    Un abbraccio, Giudy

  • Piperita Patty ha detto:

    La tua versione sembra deliziosa, anche perché non amo molto uova e germogli di soia! Mi piacerebbe moltissimo provarla, chissà se al cupermercato orientale in cui vado di solito hanno gli ingredienti!
    Mi hai fatto ricordare delle amiche thai che mi ero fatta un’estate a 11 anni che mi avevano mostrato un po’di danza tradizionale. Che nostalgia, chissà che ne è stato di loro!

  • franco ha detto:

    Il piatto ,le foto, tutto riprende i colori ,profumi,la vitalità di una terra che mi è entrata nel sangue complimentissimi

  • franco ha detto:

    Come riesci a sopportare la nostalgia di quel paradiso che è la Thailandia ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *